Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Benini risponde a Tacconi: «Ha perso lucidità. Sguazza nelle accuse personali sino alla calunnia»

FOLLONICA – «Può essere stanca e non avere più quella lucidità utile ad esprimersi». Così Andrea Benini, candidato alle primarie del centrosinistra a Follonica, commenta gli interventi dell’altra candidata, Cinzia Tacconi. «Solo pochi giorni fa Cinzia Tacconi si era lanciata in un’invettiva, costernata ed affranta, accusandomi di non aver messo il simbolo del Pd nei volantini elettorali, decidendo poi ieri che lo spirito delle primarie e dell’appartenenza non contava più e che si poteva calpestare rispetto, lealtà, sguazzando nelle accuse personali, sconfinando perfino nella calunnia».

«Decidendo di tradire se stessa, il simbolo del partito da lei difeso (ridotto a vuoto simulacro, buono solo a polemiche da bar sport) si è affiancata a Charlie Lynn, andando contro a quanto affermato sulla questione dalla segreteria del Pd locale, cadendo nello stesso errore di chi, prima di avanzare attacchi gratuiti e diffamatori, non si è informato – precisa Benini -: torno a ripetere che durante quella riunione di giunta che con grande fair play l’assessore provinciale ha tirato fuori dal cilindro, io non ero presente alla votazione della delibera che mi riguardava».

«Non è vero, e lo ribadisco, che il Comune paga le mie spese legali – ricorda ancora Benini -: riprendere frasi pretestuose per attaccarmi a pochi giorni dal voto non credo faccia onore alla lunga carriera politica della mia collega. Scontriamoci a viso aperto sulle questioni politiche, confrontiamoci con lealtà sui problemi della città ma non scadiamo nella politica che si urla contro, che non ha finalità se non quelle delle poltrone. Non mi interesso delle beghe da quattro soldi che servono solo a sputare veleni e calunnie. Il mio unico pensiero è l’interesse e il bene della città, per il quale con serietà e impegno voglio dedicarmi pienamente, come ho fatto in questi anni».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.