Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutela legale: l’ordine dei medici di Grosseto sceglie Consulcesi

Più informazioni su

GROSSETO – Firmato l’accordo tra l’OMCeO provinciale e la più grande associazione italiana di difesa dei diritti dei medici, che garantirà non solo l’accesso, a condizioni agevolate, ai vari servizi offerti alla professione, ma anche la possibilità di partecipare alle cause collettive per il recupero dei rimborsi non erogati durante gli anni della scuola di specializzazione, a costi ridotti

Grosseto, 3 marzo 2014 – Siglato l’accordo che lega l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Grosseto e Consulcesi, la più grande realtà italiana e tra le prime in Europa per la tutela e la difesa dei diritti dei professionisti sanitari. La collaborazione permetterà agli iscritti di garantirsi, a condizioni agevolate, i diversi servizi dedicati alla categoria medica.

Oltre al patrocinio in sede legale, sia per motivi privati che professionali, Consulcesi offre infatti la possibilità di ricevere tutti i 50 crediti ECM annuali obbligatori attraverso i corsi presenti su una delle più grandi piattaforme di FAD, Formazione a Distanza, del web, e di accedere al servizio di consulenza assicurativa gratuita e di “pronto soccorso mediazione”, per rispondere all’urgente problema della tutela assicurativa dei medici.

L’associazione ha anche promosso moltissime cause collettive per il riconoscimento dei diritti e dei rimborsi negati ai medici. In particolare, si occupa da oltre 20 anni di garantire il recupero dei compensi dovuti secondo le normative europee, ma mai erogati dallo Stato italiano, situazione che riguarda sia i camici bianchi che si sono iscritti a una scuola di specialità post laurea tra il 1982 e il 1991, che aspettano ancora di ricevere la borsa di studio, sia coloro che, negli anni 1994-2006, non si sono visti riconoscere gli oneri previdenziali e la copertura assicurativa dei rischi professionali e degli infortuni.

Nel caso del mancato versamento anche degli oneri contributivi, la cifra che ciascun medico può ricevere arriva fino a 180 mila euro. A oggi, grazie alle azioni legali patrocinate da Consulcesi, sono stati garantiti oltre 327 milioni di euro a migliaia di camici bianchi in tutta Italia.

Il Presidente dell’Ordine, Sergio Bovenga, spiega: «grazie a questo accordo i nostri iscritti potranno trovare in un unico interlocutore la risposta a diverse esigenze, legali, formative, assicurative e anche la possibilità di recuperare i rimborsi non percepiti, nonostante fossero dovuti, durante la scuola di specializzazione, per vivere la professione in modo più sereno e tutelato».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.