Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie a Magliano in Toscana: Bandinelli e Bonini pronti al confronto

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – Le primarie di coalizione del centrosinistra si giocheranno su una corsa a due. Da una parte un uomo, l’esponente del Pd Fausto Bandinelli, dall’altra una donna, Eva Bonini, in rappresentanza di Sel. Alla base c’è un documento condiviso da entrambi i candidati che all’apparenza rende quasi indistinguibile la scelta, ma in realtà, a guardar bene, sarà confronto vero a partire dalle primarie di domenica 9 marzo. La strada per diventare sindaco di Magliano in Toscana, passa da questo primo step, basato su punti fondamentali come Welfare, attività produttive e turismo, viabilità, e attenzione nei confronti delle frazioni. Su quest’ultimo punto i due candidati hanno più di qualcosa in comune, perché Bandinelli viene da Cupi, Bonini da Montiano e in coro condividono: «Per Magliano in Toscana è il momento di un sindaco proveniente dalle frazioni». A introdurre i due candidati ci ha pensato Gusmano Pallini, elemento neutro della coalizione di centrosinistra che comprende anche i socialisti: «La correttezza e la lealtà contraddistinguono questo confronto tra due candidati – spiega – che hanno la ferma intenzione di recuperare un profondo rapporto con i cittadini anche a livello partecipativo».

Pur condividendo un programma simile, punta deciso sul settore turismo Fausto Bandinelli: «Nei prossimi 5 anni sarà indispensabile sviluppare al meglio le potenzialità del territorio e l’eccellenze che abbiamo. Quindi turismo enogastronomico, ma anche turismo archeologico e sportivo con il recupero di sentieri adibiti alla mountain bike». Se deve fare un appunto alla sua “avversaria” non si tira indietro: «E’ fuori dubbio che occorre fare un cambio di passo per quanto riguardo l’ascolto dei cittadini, aspetto che nella passata amministrazione è venuto meno». Ed è proprio Eva Bonini a rappresentare la continuità con il passato in qualità di vicesindaco uscente: «Sono state fatte cose molte buone, Magliano in Toscana ha raggiunto il 75% nella raccolta dei rifiuti, non ci sono cassonetti in giro già da 5 anni e quindi i cittadini pagheranno meno tasse già dal prossimo anno – osserva -. Di fatto abbasserò la Tares, vediamo Bandinelli cosa riuscirà ad abbassare».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.