Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima pietra per il nuovo distretto: al via i lavori a Follonica. La struttura sarà pronta tra 18 mesi

Più informazioni su

di Daniele Reali

FOLLONICA – Posa della prima pietra a Follonica per la nuova ala del distretto sanitario della città del Golfo. Il cantiere che sarà operativo tra qualche giorno si chiuderà tra 18 mesi quando la nuova struttura, realizzata in legno e ceramica per rispettare anche i nuovi criteri di bioarchitettura, sarà pronta (nella foto l’inaugurazione del cantiere: il sindaco Eleonora Baldi e il direttore generale della Asl 9 Fausto Mariotti tagliano il nastro).

Il progetto, interamente finanziato dalla Asl attraverso una serie di alienazioni di altri beni immobili, prevede un investimento di 3,3 milioni di euro per realizzare un edificio ex novo che affiancherà la palazzina già esistente e con la quale sarà comunicante. Oltre all’edificio il progetto comprende anche un’area parcheggio e la ridefinizione della viabilità con la realizzazione di un anello intorno alla zona di primo soccorso. La nuova ala avrà una superficie di 1.300 metri quadrati che incrementa del 50% circa la volumetria attuale del distretto sanitario.

«Il nuovo distretto – ha detto il sindaco Baldi – non sarà un contenitore di uffici, ma di servizi medici e rappresenta una risposta concreta alle esigenze della città». Presente insieme al sindaco all’inaugurazione anche il direttore generale della Asl 9 Fausto Mariotti. «Siamo soddisfatti anche per il lavoro di progettazione che è stato fatto in tempi brevi. È stato redatto dall’area tecnica della Asl ed era stato presentato alla città soltanto nel giugno scorso».

Nella nuova costruzione, articolata su tre piani, verranno realizzati: a pian terreno il nuovo Punto di primo soccorso, costituito dalla “camera calda”, l’area di triage, due ambulatori per le visite e per l’emergenza, l’area per l’osservazione, gli ambulatori per la guardia medica, gli spazi di attesa, i servizi per gli utenti e per il personale; al primo piano, verranno ospitati i Servizi psichiatrici, sia per quanto riguarda le attività terapeutiche che il Centro diurno per l’accoglienza dei pazienti. La struttura è stata progettata con la massima attenzione a differenziare i percorsi di accesso tra le diverse tipologie di utenza, in modo da garantire la privacy e il comfort, sia per i pazienti che per gli utenti del Distretto; al secondo piano, infine, verrà realizzata una sala riunioni, il bar e la mensa per i dipendenti, oltre ad alcuni uffici del Servizio di Prevenzione.

Inoltre, il progetto prevede la ristrutturazione di oltre 500 metri quadrati dell’attuale struttura per varie funzioni, in particolare per gli ambulatori dei medici di famiglia, anche in previsione del futuro assetto della Casa della salute.

A completamento dell’intervento, infine, sono previsti lavori per sistemazione degli spazi esterni, con la riorganizzazione della viabilità esistente e i parcheggi, sulla base della nuova edificazione.

I lavori saranno realizzati dalla società Siciet e dalla Edile Pescini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.