Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piano anticendi boschivi: la regione investe 11 milioni per il 2014

Più informazioni su

FIRENZE – Oltre 11 milioni di euro: questa la cifra complessiva destinata dalla Regione Toscana al piano operativo antincendi boschivi per il 2014.

Il piano, che conferma gli investimenti del 2013, è stato presentato oggi dall’assessore all’agricoltura e foreste della Regione, Gianni Salvadori, che ha presieduto una riunione alla quale hanno partecipato i rappresentanti degli Enti Locali (Upi per le province, Uncem per le unioni dei comuni, Anci per i comuni) e di tutti i soggetti (volontariato, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco) che prendono parte al sistema antincendi boschivi della Regione Toscana.

“Il nuovo piano operativo, che comprende un arco temporale di 3 anni (2014-2016) – ha spiegato Salvadori – punta a 3 obiettivi principali: prevenzione, razionalizzazione delle risorse, ulteriore miglioramento degli interventi di lotta attiva.

Sulla prevenzione – ha continuato l’assessore – investiamo nell’educazione e sensibilizzazione rivolta a tutta la popolazione, sulle buone pratiche rivolte ad agricoltori e utilizzatori forestali e sulla sorveglianza del territorio a titolo preventivo.

Per quanto riguarda la razionalizzazione delle risorse – ha aggiunto – abbiamo introdotto gli indici di rischio su tutto il territorio, una novità che una volta uscita dalla fase sperimentale servirà a pianificare meglio i servizi con un più corretto utilizzo delle risorse. Valuteremo inoltre i costi per incendio, il che significa analizzare l’efficacia e l’efficienza dell’organizzazione antincendio, e incentiveremo gli interventi selvicolturali volti a ridurre i rischi e mitigare i danni causati dagli incendi.

Per quanto riguarda la fase di spegnimento – ha concluso Salvadori – si lavorerà particolarmente sulla sinergia fra le varie forze in campo, in modo da accrescere ulteriormente il già ottimo lavoro di squadra che ogni anno viene fatto in Toscana e che negli anni ha permesso di ridurre sensibilmente i danni prodotti dal fuoco al patrimonio boschivo della Toscana.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.