Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Chiusura uffici Polizia postale, Ugl: I pedofili ringraziano

Più informazioni su

GROSSETO – la Polizia postale è un «baluardo della sicurezza informatica e del contrasto all’odioso fenomeno della Pedofilia on line, a fronte di ciò la Direzione Centrale delle Specialità del Dipartimento di P.S. sta predisponendo una riorganizzazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni soltanto nei capoluoghi di Regione, vanificando le professionalità acquisite in tanti anni ed il lavoro svolto dai 1800 operatori in ogni singola realtà provinciale». A parlare è il sindacato Ugl che interviene sulla notizia di rischio chiusura per alcune sezioni della Polizia tra cui la sezione postale.

«Tale progetto di riorganizzazione che mira alla chiusura di questo unico specializzato presidio risulta solo apparentemente motivato da esigenze di “spending review” – prosegue la segreteria provinciale dell’Ugl della Polizia -, ma in realtà nasconde solo un piano privo di un minimo di lungimiranza e di comune buon senso finalizzato al semplice reclutamento di uomini per le esigenze numeriche delle Questure per i servizi ordinari. Infatti per la Polizia Postale, contrariamente a tutti gli altri uffici di Polizia, lo Stato non ha costi di affitto per gli uffici , gli automezzi, le attrezzature, le apparecchiature informatiche ed elettroniche, le manutenzioni, i consumi di energia, i costi per i materiali di consumo. Tutto è sostenuto da Poste Italiane S.p.a. tramite sottoscrizione di apposita convenzione con il Dipartimento P.S.»

«L’eventuale soppressione delle sezioni di Polizia postale andrebbe in direzione apposta ad un paventato risparmio e ad una maggiore professionalità e specificità della Polizia di Stato – afferma ancora l’Ugl -, riportando indietro i livelli di sicurezza nell’era moderna della digitalizzazione, poiché certamente gli operatori dei Compartimenti regionali di tale Specialità non potranno garantire l’efficace contrasto all’enorme numero di reati informatici e sicuramente i qualificati operatori delle Sezioni saranno destinati ad altri incarichi generici».

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.