Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maremma a Veglia col baratto. Ecco il progetto culturale da votare

Più informazioni su

GROSSETO – La Provincia di Grosseto sostiene MAV – Maremma a Veglia con il baratto, il progetto di teatro con il baratto, ideato dall’associazione Creature Creative, che coinvolge tutto il nostro territorio. MAV è in finale al contest nazionale CheFare2, un concorso che assegna 100mila euro di premio da investire nella realizzazione triennale dell’iniziativa vincitrice.

MAV sperimenta l’economia a baratto, diffonde la cultura e promuove il territorio. Gli angoli caratteristici dei nostri paesi e i panorami ameni della nostra campagna faranno da location per gli spettacoli teatrali, il cui biglietto d’ingresso e il cachet degli artisti saranno pagati con il baratto. Inoltre, come una volta si portava la sedia andando a trovare il vicino di casa a veglia, così gli spettatori di MAV si portano la sedia da casa per assistere agli spettacoli in contesti inconsueti. Un progetto che trae ispirazioni nelle radici della nostra tradizione popolare, ma che parla i linguaggi contemporanei del teatro di narrazione e sperimentale.

MAV! è l’estensione di A Veglia, a teatro col baratto, il festival che per 7 anni ha abitato il comune di Manciano, rendendo il centro storico scenografia degli spettacoli; grazie a CheFare2 l’obiettivo è quello di mantenere la stessa formula coinvolgendo però il territorio provinciale, in particolare i comuni di Scansano, Magliano, Orbetello, Capalbio e Grosseto, oltre che Manciano. MAV non sarà solo teatro, di cui proporrà residenze artistiche per sostenere nuove produzioni, ma presenterà musica, documentari, arte e piccola editoria

Per votare è facile, basta un minuto, andate su questo link: Vota per noi a CheFare! e cliccate vota.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.