Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scacchi: Italia-Brasile on line. I ragazzi grossetani si aggiudicano il confronto foto

Più informazioni su

GROSSETO – Quattro ragazzi grossetani hanno disputato oggi una competizione on line di scacchi in Municipio contro la rappresentanza del Brasile. Gli studenti grossetani, della “scuola di scacchi” di Grosseto, coordinata da Maurizio Caposciutti, si sono ben distinti vincendo tutte le partite della competizione.  I giocatori, tutti under 16, sono Jacopo Lussetti della scuola media Pascoli (giocatore con nick I.C.GR2), Luis Arian Vivas Vegas della scuola media Galileo Galilei (I.C.GR6), Giacomo Manfucci della scuola primaria di via Scansanese (I.C.GR1) e Simone Luciani della scuola primaria di via Corelli (I.C.GR1). Notevole l’emozione iniziale da parte dei quattro giovani partecipanti che però hanno rotto in fretta il ghiaccio, una volta che il confronto sulla scacchiera si è animato. Presente all’evento anche il vicesindaco e assessore allo sport Paolo Borghi (nella foto mentre segue gli sviluppi di un match) a cui è stata riservata la prima mossa sulla scacchiera.

In Brasile l’incontro è stato organizzato nell’ambito di un evento rivolto ai ragazzi emarginati patrocinato da “Governador and secretary of education and secretary of technology” dello stato brasiliano dello Espirito Santo. Il problema dei ragazzi emarginati è molto sentito in Brasile e dato che è dimostrato che gli scacchi possono aiutare molto i ragazzi il gioco è stato abbinato con le moderne tecnologie, per far coincidere le due passioni, grazie al gioco “on line” che in Brasile si svolge grazie alla piattaforma web della Federazione scacchistica brasiliana denominata “CBX arena online”. Questa piattaforma trova in Italia un gemello nella “FSI arena online” dove gli appassionati hanno potuto seguire live le partite.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.