Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riapre l’acquario comunale che sarà anche centro di primo soccorso per le specie marine

Più informazioni su

GROSSETO – L’acquario comunale riapre i battenti e torna a ospitare un centro di primo soccorso e cura delle specie marine. Attività questa che sarà gestita dal Club subacqueo grossetano in base a una convenzione firmata tra il Comune e la stessa associazione. Secondo il documento, approvato dalla Giunta, il Club subacqueo dovrà anche portare avanti le attività didattiche e scientifiche dell’acquario, assicurando l’apertura al pubblico oltre che la consulenza e l’assistenza ai visitatori.

L’attività prioritaria sarà comunque quella del recupero degli esemplari marini in difficoltà, del loro trasferimento nelle vasche della troniera e dell’accudimento, con le eventuali terapie riabilitative, fino alla liberazione in mare.

Con particolare attenzione al recupero delle tartarughe rispetto alle quali il Club subacqueo ha maturato un significativo percorso di formazione professionale in stretto contatto con il Parco regionale della Maremma, l’acquario A.Dorhn di Napoli, la stazione biologica di Bagnoli, l’università di Pisa. Enti questi con i quali l’associazione collabora da anni.

Dovrà inoltre essere garantita la possibilità di visite guidate con le scolaresche che ne dovessero fare richiesta oltre che la promozione e l’organizzazione, anche con altre raltà del territorio e con l’amministrazione comunale, di mostre, eventi e manifestazioni culturali e di promozione turistica. L’acquario dovrà inotre ospitare, nell’ambito del programma annuale anche corsi di divulgazione scientifica per studenti e insegnanti, attività di studio e di ricerca in collaborazione con organismi nazionali e internazionali.

“Il recupero dell’acquario comunale è un altro obiettivo raggiunto sia in termini di recupero di un importante spazio della città dedicato alle attività di educazione e di divulgazione scientifica – dice il sindaco Emilio Bonifazi -, sia in termini di risorsa per le attività formative, ricreative e culturali. Ma soprattutto è un altro spazio del nostro più prezioso monumento, le Mura medicee, che stiamo cercando di riqualificare in ogni angolo, con idee e iniziative di diversa natura”.

La convenzione, la cui scadenza è fissata al 31 dicembre 2016, prevede quindi una programmazione generale delle attività e la possibilità di inserire nel calendario annuale anche inziative che dovessero essere proposte da soggetti esterni. In primis dal Comune di Grosseto, che potrà comunque usufruire dei locali dell’acquario, in accordo con il Club.

“Riaprire l’acquario significa incrementare l’offerta della città per i residenti e per i turisti – aggiunge l’assessore al Turismo e alla Cultura, Giovanna Stellini -, significa qualificare la gamma dei servizi turistico-ambientale legati anche all’ottenimento di importanti riconoscimenti internazionali, come la Bandiera blu. Significa riattivare un percorso virtuoso che lega il mare all’ambiente, la costa alla città, l’attività scientifica alla nostra storia e alle nostre radici”.

L’acquario comunale riapre, potendo usufurire di locali più adeguati e oggetto di significativi lavori di ristrutturazione come il rifacimento dei servizi igienici e la messa a norma dell’impianto elettrico, ma anche la sistemazione della pavimentazione e il rivestimento delle pareti interne.

“Questo, come gli altri interventi effettuati negli ultimi anni sulle Mura, sono piccoli tasselli di un importante opera di riqualificazione del nostro patrimonio monumentale finalizzata a rivitalizzare questo spazio stategico della città, oltre che a preservarne l’integrità. A renderlo fruibile a tutti e a farlo rivivere in tutte le sue parti con eventi e iniziative promosse durante tutto l’anno” conclude l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Monaci.

Programma di iniziative ed eventi: 

Mostre e conferenze
Il faro tra mitologia e storia
Le origini, la storia evolutiva, la funzione del faro nella navigazione, con supporto di immagini fotografiche

Luci, colori e storia del Meditteraneo
Reportage fotografico con cenni storici delle più belle località del Meditteraneo

Il mare senza respiro
far conoscere meglio il mondo sommerso, i suoi abitanti e l’attività subacquea in apnea a tutti coloro che vorranno intervenire

Scienza
La tartaruga marina:animale misterioso, solitario, antico, da sempre frequentatore dei nostri mari e delle nostre coste: conosciamolo meglio
a cura della Luana Papetti, ecologa

Le conchiglie: chi lo sapeva?
Curiosità sull’affascinante mondo dei molluschi e sulle loro conchiglie raccontate dall’esperto di malacologia

L’apnea per conoscere se stessi
Gli aspetti psicologici e fisiologici di questa sempre misteriosa disciplina

Gli squali: temerli o proteggerli: parlano gli esperti
A cura di Alessandro Ligas, biologo marino

Le principali cause di morte delle tartarughe marine: l’indagine
A cura di Rosario Fico, responsabile della sezione di diagnostica dell’istituto zooprofilattico del Lazio e della Toscana e di Chiara Caruso, medico veterinario

Cenni di meteorologia applicata alla navigazione educazione nautica per i giovani
L’uso corretto della fascia costiera e l’interazione tra bagnanti ed i mezzi nautici da diporto e da lavoro. La corretta consultazione delle ordinanze marittime, emanate dalla Guardia costiera. A cura di R. Pasqualin

Il soccorso alle tartarughe marine :una proposta che parte dalla città di Grosseto
A cura di Rosario Fico, responsabile della sezione di diagnostica dell’istituto zooprofilattico del Lazio e della Toscana, di Chiara Caruso, medico veterinario e di Luana Papetti, ecologa

Storia
Dai pescatori di perle agli urinatores romani
La storia della navigazione: i porti della Maremma dagli etruschi a oggi
L’ancora, la sua origine e la lunga storia a essa connessa

Attività didattica
Laboratorio itinerante per i ragazzi a cura dei volontari del Club
Subacqueo Grossetano, articolato in varie esperienze ognuna da vivere sotto uno stand diverso:
– le conchiglie sotto la lente
(osservazione guidata di alcune conchiglie e microconchiglie e delle loro caratteristiche strutturali)
– Impariamo dai marinai a fare i nodi
– Percorso all’interno di un ospedale per tartarughe marine
Escursione per i ragazzi: “Saliamo sul peschereccio e intervistiamo i pescatori”

Mostra fotografica
Trattieni l’aria, vai sotto…. questo è quello che vedrai!
A cura del Club Subacqueo Grossetano

Concorso di poesia e di disegno
“Il mare negli occhi, il mare nel cuore”
Riservato a tutti i cittadini grossetani, con serata di esposizione dei lavori e premiazione dei vincitori

Gastromia
Serate all’aperto all’ex troniera degli Arcieri
“È la notte dei desideri”
Aperitivo sotto le stelle: degustazione di stuzzichini a base di zuppe di pesce e osservazione del cielo
“Il pesce povero”: presentazione del quaderno di ricette ideato e realizzato dal Club subacqueo grossetano in collaborazione con i pescatori locali.
Degustazione di alcune di queste ricette

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.