Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ferrovie, Comune e Provincia ringraziano la Regione «Ora il cronoprogramma»

GROSSETO – “La notizia del possibile ripristino della linea ferroviaria Grosseto-Siena – commenta Paolo Borghi, vicesindaco di Grosseto – è un segnale di attenzione importante alle esigenze di questo territorio. Ringraziamo l’impegno della Regione che ha portato ad un risultato nel quale in pochi avevano sperato. Ora aspettiamo il cronoprogramma degli interventi di Rfi per capire i tempi e quando finalmente Grosseto uscirà da una situazione che solo qualche settimana fa sembrava potesse durare due anni. Una prospettiva che avevamo tutti considerato inaccettabile”.

“Provincia e Comune di Grosseto sono intervenuti fin da subito per sollecitare l’avvio dei lavori di ripristino di questa importante linea ferroviaria – dichiara Fernando Pianigiani, assessore provinciale ai Trasporti -. Ci fa quindi estremamente piacere quanto annunciato dall’assessore regionale Ceccarelli sui tempi di riapertura. Avere la certezza sui finanziamenti dei lavori non era una cosa scontata, la vicenda della ferrovia Grosseto Siena rischiava di essere sottovalutata e annoverata tra i problemi minori. Non è così per le persone che usavano il servizio. Non è così per la Provincia di Grosseto. Grazie anche all’impegno della Regione vediamo più vicine possibili soluzioni”.

Intanto dal 1 marzo sarò attivo un nuovo servizio autobus sostitutivo: Grazie ad un accordo tra Provincia, Tiemme e Regione Toscana, a partire dall’1 marzo sarà attivo un nuovo servizio autobus sostitutivo, destinato ai cittadini che utilizzavano la linea ferroviaria Grosseto – Siena, ancora oggi interrotta sul tratto Grosseto -Buonconvento, a seguito dei danni causati dal maltempo.

L’amministrazione provinciale si è impegnata per garantire il diritto alla mobilità: il servizio autobus sostitutivo verrà messo a disposizione dei viaggiatori senza costi aggiuntivi rispetto al prezzo dell’abbonamento ferroviario. La differenza sarà coperta dalla Regione Toscana. Il servizio rimarrà attivo fino a quando non sarà regolarmente ripristinata la linea.

“Vista la complessità dei lavori e i tempi per il ripristino del tratto ferroviario – spiega Fernando Pianigiani – ci sembra fondamentale aver trovato le migliori soluzioni per ridurre, in questi mesi in cui la linea rimarrà chiusa, il disagio registrato soprattutto dai lavoratori e dagli studenti pendolari del comune di Roccastrada e in particolare della frazione di Sticciano. Quanto concordato con la Regione Toscana e Tiemme è il risultato del nostro lavoro di concertazione. Ringraziamo la Regione per aver risposto positivamente alla nostra richiesta.”

A partire dall’1 marzo, quindi, tutti coloro che utilizzavano la linea ferroviaria Grosseto -Siena possono rivolgersi alla biglietteria di Tiemme, situata in piazza della Stazione a Grosseto, per richiedere un abbonamento autobus, senza costi aggiuntivi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.