Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuola, Cetraro: investiti oltre un milione di euro per la sicurezza degli studenti

Più informazioni su

FOLLONICA – 1 milione e 900 mila euro. È l’investimento fatto nell’edilizia scolastica a Follonica secondo quanto afferma l’assessore Antonio Cetraro. «Questa Giunta ha investito molto sull’edilizia scolastica proprio perché siamo convinti che amministrare una città significhi garantire l’efficienza e l’incolumità di tutti coloro che occupano gli spazi pubblici, particolarmente i bambini. Già nel 2003 il Presidente del Consiglio dei Ministri aveva emanato l’ordinanza dove venivano definiti gli edifici pubblici o privati strategici e rilevanti, e veniva cambiata la classificazione sismica nazionale, inserendo tutta l’Italia in zona sismica 4 bassa sismicità».

«Successivamente – prosegue Cetraro – altre norme hanno obbligato le amministrazione pubbliche ad effettuare verifiche per garantire l’incolumità delle persone, e questa amministrazione ha agito in piena regola, anche con azioni conseguenti ai controlli effettuati. Il progetto della scuola il Fontino, infatti, è stato sviluppato seguendo tutte le nuove normative, e ad oggi risulta costituita da 8 classi, di cui 2 in ampliamento: i due blocchi sono collegati da un corridoio chiuso costituito da una unica rampa adeguata al passaggio di sedie a rotelle. Tutte le opere sono state realizzate garantendo il massimo confort per i bambini rispettando ed utilizzando le tecniche di bioarchiettura sulla sostenibilita’ ecologica dei materiali, con attenzione al risparmio energetico».

«Ma vediamo i numeri – precisa Cetraro -. Dal 2012 ad oggi abbiamo investito nell’edilizia scolastica circa €.810.000,00, così distribuiti:
• 500.000,0 ampliamento della scuola il Fontino ( 80% finanziamenti regionali e 20% bilancio comunale)
• 50.000,00 per la linea vita , sicurezza permanente (interventi agli edifici delle scuole di ex Ilva, Nido di via De Gasperi, Fontino e Cimarosa)
• 60.000,00 per rifacimenti alle scuole di ex Ilva e via Buozzi, in particolare servizi igienici, impianti idraulici, pavimenti, manutenzione generica su tutte le parti ammalorate
• 120.000,00 per indagini e verifiche sismiche su tutte le scuole
• consolidamento dei corpi B e C di via Gorizia

Se consideriamo inoltre che a breve finiranno i lavori del corpo A di via Gorizia, andremo a spendere ulteriori 280.000,00 euro , per un totale investito globale di euro 1.090.000,0.

Faccio una ulteriore precisazione: per quanto riguarda lo spostamento delle tre classi da via Gorizia all’ex Ilva bisogna ricordare che siamo in una situazione di emergenza e come tale deve essere trattata: non dobbiamo dimenticare che questa Giunta si è trovata in un solo giorno a dover chiudere una scuola e trovarne una nuova, creando disagi ridotti e cercando di tutelare anche l’anno scolastico»

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.