Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Ha vinto la democrazia». Già lunedì la Iacomelli potrebbe essere in comune foto

Più informazioni su

di Daniele Reali

GAVORRANO – «La nostra vittoria l’avevamo avuta alle elezioni del 2013. Quella era la legittimazione più importante. Oggi sono soddisfatta, adesso torniamo a lavorare». Elisabetta Iacomelli (nella foto) sorride e commenta così l’esito della sentenza del Consiglio di Stato che ha decretato la validità delle elezioni amministrative di Gavorrano.

A 48 ore dalla pubblicazione della sentenza emessa dai giudici della quinta sezione la coalizione del Centrosinistra Unito per Gavorrano che conquistò il comune nel 2013 ha voluto incontrare la stampa e aprire la nuova fase che vedrà tornare nel municipio di piazza Buozzi il sindaco Elisabetta Iacomelli.

«Tornare a votare sarebbe stata grande ingiustizia» ha detto la Iacomelli commentando la decisione arrivata da Palazzo Spada. «Questa sentenza – ha aggiunto – è stata importante anche perché ci stiamo avvicinando ad un turno di amministrative che vedrà tanti comuni andare alle urne in primavera: con la posizione assunta giovedì scorso il Consiglio di Stato chiarisce definitivamente una questione che era rimasta aperta».

Il primo pensiero del sindaco è rivolto comunque ai cittadini di Gavorrano. «Li ringrazio per essermi stata vicina sempre anche nei momenti più difficili. Non vedo l’ora di tornare in comune. C’è tanto lavoro da fare e sarà un lavoro duro, ma siamo convinti di potercela fare». Agli avversari di sempre, la lista Borghi promotrice del ricorso contro il “Centrosinistra Unito”, la Iacomelli non manda particolari messaggi. «Chi ha promosso il ricorso era stato sconfitto politicamente e ora ha perso anche di fronte alle giustizia. Vorrei comunque che questa “guerra” finisse presto. Ho letto qualche dichiarazione sui social network e non mi è piaciuta. Noi guardiamo avanti. Adesso c’è da dare risposte ai cittadini».

E al fianco della Iacomelli, di fronte ai giornalisti, si sono presentati tutti i rappresentanti della coalizione, coordinata da Francesca Mondei. «Con la sentenza del Consiglio di Stato – ha osservato Francesca Mondei, – sono state riconosciute la legittimità, la buona fede e la correttezza della nostra lista. Da oggi le nostre linee guida possno essere riassunte con tre parole: impegno, confronto e fiducia. Noi siamo più compatti che mai e la nostra volontà è quella di mettersi al servizio del territorio».

E lunedì potrebbe essere già il giorno del ritorno di Elisabetta Iacomelli in municipio. Sicuramente lunedì la Iacomelli incontrerà il commissario Riccardo Malpassi per il passaggio di consegne che avverrà nei prossimi giorni.

Oggi pomeriggio intanto, il sindaco in pectore, incontrerà a Follonica il governatore della Toscana Enrico Rossi. Appresa la notizia del ritorno della Iacomelli alla guida del comune è stata proprio la segreteria del presidente Rossi a richiedere la presenza del sindaco di Gavorrano nella città del Golfo, dove il governatore incontrerà tutti gli altri sindaci delle Colline Metallifere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.