Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Note (poco) note: Aver cent’anni e non sentirli…

a cura di Giovanni Lanzini

GROSSETO – Avevo già parlato, in un precedente articolo, dell’atteso centenario della Società Corale “Giacomo Puccini” di Grosseto, sorta esattamente un secolo fa nel lontano 1914, anno purtroppo ben impresso nella mente di tutti per il tragico scoppio della prima Guerra Mondiale, ma fortunato (visto che la nobile assemblea musicale è arrivata fino ai giorni nostri) per lo storico coro cittadino. Ed ecco che, con lo scoccare fatidico del 2014 iniziano, come promesso dall’ufficio stampa della Corale stessa, i festeggiamenti in grande stile.

Il primo appuntamento è tutto dedicato all’amore e, manco a dirsi, prenderà vita proprio la mattina del 14 febbraio, giorno di San Valentino, con la rassegna dei cori studenteschi della provincia di Grosseto “I Love Music” presso l’Aula Magna del Polo Liceale in piazza Benci con inizio alle 9,30. Ben duecentottanta studenti provenienti dalle scuole di ogni ordine e grado della nostra provincia (Istituto Comprensivo n° 4, Istituto Comunale di Musica, Istituto Comprensivo n°3, Istituto Zuccarelli di Sorano, Istituto Comprensivo n° 5, Istituto Comprensivo n°1) animeranno una intera mattinata canora avente come tema principale l’amore in tutte le sue declinazioni.

Nei giorni 16, 17 e 18 maggio poi la Corale Puccini sarà l’organizzatore della Rassegna Internazionale Corale con cori provenienti dall’estero e da varie località italiane. Venerdì 16 maggio i vari cori, suddivisi in due gruppi, si esibiranno in contemporanea sia nella cattedrale di San Cerbone a Massa Marittima che nel Teatro Castagnoli di Scansano mentre il giorno successivo alle ore 21 vi sarà il gran finale con tutti i gruppi riuniti presso il Teatro Moderno di Grosseto. Infine domenica 18 maggio alle ore 11 tutti i cori animeranno la messa nella cattedrale cittadina, officiata dal Vescovo di Grosseto, Mons. Cetoloni.

Seguiranno poi, durante la primavera e l’estate, altri eventi quali l’esecuzione dei “Carmina Burana” di Carl Orff oltre ad altri concerti “Pucciniani” che ospiteranno solisti ed ensemble di rinomanza internazionale ed offriranno un’ampia panoramica che dai cori più belli estrapolati dalle opere del Maestro toscano, passando anche attraverso le sue arie liriche per solisti più famose, possa offrire al pubblico la sensazione di trovarsi direttamente sul palcoscenico, in mezzo al coro e agli artisti a godere l’abbraccio della Musica.

L’evento clou dei festeggiamenti sarà poi il Concerto di Natale, appuntamento oramai tradizionale con il quale la Corale scambia i suoi auguri natalizi con la cittadinanza. Il repertorio, oltre che ai brani natalizi, prevedrà l’esecuzione della Messa di Gloria di Giacomo Puccini, opera sacra fondamentale di quel Maestro, di cui il coro ne assunse il nome nel lontano 1919, su sua esplicita autorizzazione.

Consentitemi una lacrima prima di terminare: pochissimi giorni fa è venuta improvvisamente a mancare la corista Luisa Melani, una delle coriste che da più anni in maniera appassionata e ininterrotta ha animato la vita dell’Associazione vocale grossetana. Mi unisco al dolore di tutto il coro, sicuro che anche la sua voce, dall’alto, non mancherà di farsi sentire insieme alle altre durante i numerosi concerti che la “Puccini” ha in programma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.