Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La periferia di Scampìa al teatro degli Industri di Grosseto

Più informazioni su

GOSSETO – Un’azione teatrale mescolata alle esperienze quotidiane e al vissuto della periferia di Scampia, in cui i ragazzi della compagnia ‘Punta corsara’ danno voce alla propria terra. “Il Convegno”, per la regia di Emanuele Valenti, è di scena al teatro degli Industri di Grosseto mercoledì 12 febbraio alle 21, nell’ambito della stagione teatrale del Comune di Grosseto e di Fondazione Toscana Spettacolo.

Vincitore del premio In-box 2013, lo spettacolo offre una lettura del sobborgo napoletano di Scampia ed è stato premiato “per la valenza politica di un’opera che indaga con leggerezza ed efficacia le dinamiche del potere e, in particolare, i rapporti di forza tra centro e periferie”.

Sul palco gli attori Mirko Calemme, Giuseppina Cervizzi, Christian Giroso, Vincenzo Nemolato, Valeria Pollice, Gianni Vastarella e lo stesso regista Emanuele Valenti, accompagnati dalle voci di Karl Valentin, Achille Campanile, Rem Koolhaas e Kurt Vonnegut.

mercoledì 12 febbraio 2014 – Teatro degli Industri, via Mazzini, Grosseto, ore 21 Compagnia Punta Corsara

IL CONVEGNO

regia Emanuele Valenti
con Mirko Calemme, Giuseppina Cervizzi, Christian Giroso, Vincenzo Salzano, Valeria Pollice,
Emanuele Valenti, Gianni Vastarella
collaborazione artistica Antonio Calone, Marina Dammacco

Lo spettacolo: Una periferia è ombra. Una periferia è degrado e disagio da curare, è il terreno incolto dove si potrebbero concretizzare progetti nuovi di crescita o sviluppo, ma che più spesso diventa oggetto di promesse strumentali e chiacchiere sterili. Mentre le necessità reali restano dietro le quinte, i riflettori sono puntati su politicanti ingiacchettati e melliflui tipi umani. Nel sobborgo napoletano di Scampia (quello di Gomorra, per intenderci) nasce un’azione teatrale con le voci di Karl Valentin, Achille Campanile, Rem Koolhaas, Kurt Vonnegut che i ragazzi di Punta corsara, guidati dalla regia di Emanuele Valenti, mescolano ad esperienze quotidiane e vissuti reali. La compagnia, che ha già portato in giro per l’Italia progetti di successo, dà voce alla propria terra e ne urla la violenza, i bisogni esasperati, un’amministrazione di farsa. Il teatro si fa critica di sé stesso con ironia affilata e denuncia bruciante, la realtà urgente resta fuori dal convegno.

Biglietti: I biglietti sono disponibili in prevendita sul sito web del Comune di Grosseto all’indirizzo www.comune.grosseto.it o attraverso il box office ai siti www.boxol.it e www.boxofficetoscana.it. Sono inoltre disponibili il giorno dello spettacolo presso il botteghino del teatro degli Industri in via Mazzini dalle 16 alle 20.

Informazioni: mail promozione.cultura@comune.grosseto.it Tel. 334.1030779 – 0564488794 – 0564488060

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.