Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Degustare e produrre birra artigianale: il corso di Slow food

MONTE ARGENTARIO – Si svolgerà tutti i mercoledì per quattro lezioni a partire dal 12 marzo il master of food dedicato alla Birra. La sede è la Birroteca Rosso Malto a Porto Santo Stefano.

«Il 2014 è un anno importante per la nostra condotta – afferma la fiduciaria Slow food argentario Eugenia Cerulli -, così come per l’associazione nazionale, visto che si celebreranno i congressi e le assemblee per il rinnovo dei direttivi. Ma anche perché Slow Food Argentario vuol insistere sul solco dell’educazione alimentare e della formazione. “L’Educazione in Slow Food promuove cambiamenti generando pensieri e comportamenti nuovi e più responsabili” così recita il manifesto per l’educazione in quanto uno dei pilastri fondanti dell’associazione, perché è così che si può promuovere il piacere del cibo, riscoprire il convivio, avere consapevolezza nelle scelte d’acquisto e nel rispetto delle stagioni, e valorizzare la diversità dei sapori e dei luoghi».

«All’inizio dell’anno avevamo cominciato col laboratorio dedicato al Rum e stavolta tocca ad una delle bevande alcoliche più antiche che l’uomo conosca – prosegue Cerulli -. Il percorso formativo prevede questo programma: il 12 marzo, tecniche di degustazione; il 19 marzo, la produzione; il 26 marzo, la cultura e la geografia della birra; il 2 aprile: le specialità e gli abbinamenti. Ogni sera è prevista anche la degustazione di 5 birre. Il prezzo del corso è di € 95,00 e per i giovani sotto i 31 anni € 85,00 e comprende anche la dispensa e il libro “Guida alle birre d’Italia”».

Per informazioni e prenotazioni: e-mail slowfood.argentario@gmail.com oppure per telefono al cellulare 335 5354884 (Gian Luca). Le prenotazioni chiuderanno il 2 marzo 2014.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.