Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie, Gianluca Casini è il candidato di Sel: «Ce la giochiamo alla pari»

di Daniele Reali

FOLLONICA – «Ce la giocheremo alla pari con i candidati del Pd». Gianluca Casini (nella foto) ne è convinto e nel giorno della presentazione della sua candidatura alle primarie del centrosinistra di Follonica lancia i temi, cari alla sinistra, che hanno consentito a Sel di trovare un accordo con il Partito democratico.

«Insieme agli altri candidati del Pd – spiega Casni – abbiamo sottoscritto una piattaforma comune: noi abbiamo lavorato nelle settimane passate insieme alla segreteria del Partito democratico sui temi e sui valori che stanno alla base della coalizione». Temi importanti come i rifiuti, l’ex Ilva, l’ippodromo, la colonia marina e l’urbanistica».

42 anni, con una passato nei Verdi, Gianluca Casini è entrato in Sinistra Ecologia e Libertà nel 2010 e oggi fa parte della segretaria provinciale. «Con la mia candidatura abbiamo voluto affermare in maniera chiara che Sel è sul territorio e che in grado di portare avanti il proprio programma e le proprie idee. Per il futuro non abbiamo paura di confrontarci anche con altre forze politiche per allargare la coalizione purché queste forze facciano riferimento ai valori della sinistra e sottoscrivano le idee programmatiche che abbiamo condiviso con il Pd».

All’incontro con i giornalisti erano presenti anche il coordinatore del partito di Follonica Nedo Nencioni, Stefano Cocco Cantini e il segretario provinciale di Sel Flavio Agresti. «Per noi  – ha osservato Agresti -Follonica avrà un futuro se saprà diventare il centro di riferimento di un territorio più vasto che va dalle Colline Metallifere al comprensorio della Val di Cornia». Un processo che potrebbe essere attuato anche attraverso lo sviluppo di funzioni condivise tra i comuni limitrofi «in modo da portare economie e risparmi da poter reinvestire sulla città».

«Dobbiamo mettere in campo un progetto che guardi ai prossimi 20 anni e che veda Follonica unire il mare e l’entroterra. La città si deve aprire, avere un rapporto dinamico con il capoluogo di provincia e con i comuni dell’area nord».

Casini dovrà vedersela con i quattro candidati del Pd: Gesuè Ariganello, Andrea Benini, Francesco De Luca e Cinzia Tacconi. Guardando invece agli avversari degli altri schieramenti da Sinistra Ecologia e Libertà è stata espressa perplessità per il tentativo di mettere in piedi la “super civica”. «Un progetto politico che vede insieme il diavolo e l’acqua santa – ha detto Agresti – troverà la sintesi solo sulle piccole cose locali. Follonica ha bisogno di aprirsi all’esterno e non di chiudersi ai localismi».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.