Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Studenti all’Officina Cilindri, Ottaviani: Cetraro si informi, o forse sapeva già a settembre?

Più informazioni su

FOLLONICA – «Per una volta devo dare ragione all’assessore: ne so sicuramente più io di lui sulla situazione dell’Officina Cilindri». Prosegue il botta e risposta tra Agostino Ottaviani, consigliere comunale Pdle l’assessore Cetraro sugli studenti trasferiti in attesa che siano ripristinate le loro aule alla scuola media Pacioli. «E’ strano che Antonio Cetraro – prosegue Ottaviani -, forse preso da altre faccende, tipo seguire il suo pupillo Ariganello nelle primarie, non sappia che solo giovedì scorso i tecnici del Comune di Follonica sono dovuti intervenire, perché a causa delle infiltrazioni dal soffitto, era a rischio l’impianto elettrico dell’ex sede universitaria, dove sono state spostate tre classi delle medie Pacioli. Forse ancora non sa l’assessore che in quell’occasione gli operai hanno staccato la corrente, lasciando i ragazzi senza luce e in un clima non proprio consono ad una scuola».

«Forse poi non sa Cetraro che per uscire ogni giorno dal parcheggio dell’Ilva i genitori impiegano molto tempo, a causa di un semaforo e del caos che si forma all’interno della zona sterrata – precisailm consigliere Ottaviani -. Ancora non sa che ogni volta che piove quell’area diventa un lago di fango e poltiglia e che per andare a scuola serve indossare gli stivali per non sporcarsi fino alle ginocchia. Non capisco poi se Cetraro voglia fare come Ponzio Pilato: prima aveva detto che a fine anno i lavori in via Gorizia sarebbero conclusi, poi ha spostato il tutto a febbraio, ora a fine aprile. Forse sarebbe meglio, prima di attaccare chi osserva e fa presenti delle inadempienze, di conoscere le situazioni, ma forse la situazione la conoscevano già a settembre!»

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.