Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Speciale Carnevale 2014: il Rione 167 Ovest – Campi Alti al Mare foto

di Annalisa Mastellone

FOLLONICA – Ecco la pagina dello speciale carnevale dedicata la rione “167 Ovest – Campi Alti al Mare”.

CARRO “La legge è uguale per tutti?”. Interrogativo più che mai attuale quello che il rione 167 Ovest-Campi Alti al Mare ha deciso di mettere in scena nell’edizione numero 47 del Carnevale. E si tuffa per questo indietro nel tempo, fino alla storia romana, per riflettere sui guai e scandali giudiziari della politica italiana e dei nostri giorni.

“Oggi come nel passato – ha spiegato il presidente rossoblù Genesio Sassara -, pur essendo la giustizia un principio fondamentale di una società democratica, è sempre stata ostacolata da parte dell’uomo e difficilmente rispettata o interpretata a fini personali”. Insomma, trionfa sempre la legalità?

La chiave dell’allegoria si concentra dunque tutta nella Dea della giustizia, raffigurata dalla sua enorme statua usata da sempre come personificazione dell’ordine e del diritto, che si erge maestosa al centro del gigante in cartapesta costruito dalle sapienti mani dei volontari del rione.

“Abbiamo fatto un carro spettacolare – ha aggiunto Sassara –, che raffigura la Dea in modo realistico nelle forme e nei colori. Ha in mano una spada, ovvero il potere che la giustizia deve avere per imporsi e farsi rispettare; nell’altra mano la bilancia, segno di equilibrio e di equità che la giustizia deve conservare o ristabilire; sugli occhi c’è inoltre una benda come segno di imparzialità e distacco; e poi il sole, che rappresenta il supporto che l’uomo deve dare affinché la giustizia compia il suo ruolo trionfando sul male, qui raffigurato dal serpente che la Dea cercherà di sconfiggere”.

Ma la statua è purtroppo traballante, e cerca di rimanere in piedi lottando con tutte le sue forze contro il potere distruttivo di prepotenza e soprusi che mettono a rischio la sua solidità. A fare da sfondo c’è un grosso tempio, nell’antichità “casa” della giustizia e centro della vita politica: pieno di crepe, anch’esso sta per crollare sotto il peso dei problemi politici e giudiziari del Paese.

“Visto il momento difficile che stiamo vivendo– è il messaggio dei rossoblù , bisogna ritrovare il significato di alcuni principi e valori, e la nostra allegoria dà l’opportunità di riflettere su quanto importante sia riportare la giustizia al centro della vita sociale, col rispetto delle norme, della legalità e dei diritti altrui”.

PALMARES Sono cinque le coppe per il “miglior carro” vinte dai rossoblù nelle precedenti edizioni della kermesse del Golfo: nel 1988 con “Fiori, musica e carnevale”, nel 1999 con “Godzilla”, nel 2001 con “Siamo soli o no nell’universo?”, nel 2007 con “Il Dio della guerra” e nel 2008 con “Sos Terra”. Mentre sono state otto le reginette elette “Miss carnevale”, ovvero Daniela Giummoni (1988), Erika Monaci (1990), Francesca Barsotti (1995), Debora Spitale (1999), Cecilia Montomoli (2001), Elisa Mammoliti (2009), Eleonora Detti (2010) e Giada Castelli (2012).

REGINETTA Sangue follonichese e tedesco quello che scorre nelle vene di Laura Toth, la bellezza su cui punta il rione 167 Ovest-Campi Alti al Mare per conquistare la fascia della “più bella” in questa edizione. Ha 17 anni ed è nata a Palma de Mallorca dove i suoi genitori, mamma di Follonica e babbo della Germania, lavoravano insieme prima di decidere di tornare a Follonica. E’ entrata a far parte della “famiglia” dei rossoblù sulle orme della mamma, tra le prime ragazze a salire sui carri del rione tra gli anni ’79 e ’80, quando rinacque la kermesse follonichese e iniziò la carriera carnevalesca del quartiere. Studentessa della quarta D del liceo linguistico del Golfo, bilingue viste le origini, sogna una carriera nel settore turistico o da interprete, e ama tenersi in forma e coltivare la sua grande passione, l’equitazione. Si considera una ragazza solare, spontanea e grintosa “come del resto tutti i membri del rione – aggiunge –, che sono riusciti a realizzare un carro davvero speciale. Frequento questo mitico gruppo, sono cresciuta con loro, e quindi mi hanno chiesto se volevo fare la “portacolori” e rappresentare il mio carro”. Ed eccitata ha accettato di mettersi in gioco.

“Il mio vestito è stato curato nei minimi dettagli dalla mia cara sarta Alfonsa e – anticipa – sarà super attinente al tema scelto. Spero di riuscire ad arrivare al titolo di Miss, come d’altra parte ogni Reginetta desidera, con la speranza che, anche in questo senso, la giustizia trionfi! Se non sarà così, sarà comunque una bellissima esperienza della quale farò sempre tesoro”.

ORGANIGRAMMA Genesio Sassara è il presidente di una grande famiglia composta da: Vincenzo Cantarella vicepresidente, Carmine Cozzolino economo, Fabrizio Baldi segretario, Alearco Canalini direttore dei lavori, mentre David Salvadori e Paride Sanna sono gli autori del bozzetto e della realizzazione artistica. Ecco inoltre, oltre ai suddetti, i nomi di chi ha partecipato alla costruzione del carro e tutti i collaboratori: Said Moutawakkil, Alberto Chiezzi, Osvaldo Felici, Luigi Russo, Davide Frigillito, Massimo Salvadori, Ivo Panerati, Carlo Carli, Alessio Carli, Franco Ferri, Andrea Cantarella, Doriano Cunti, Massimiliano Paolini, Karim Moutawakkil, Stefano De Angelis e Marilena Buoncristiani. In sartoria e a lavoro sui vestiti della Reginetta ci sono Alfonsa Burchielli, Licia Galli, Marisa Tozzini e Marcella Senesi, mentre delle acconciature della “portacolori” si sono occupate Sabrina e Michela Panerati e Giuseppina Asta. Poi, Maria Cristina Burgassi e Loredana Polizzi sono le responsabili della mascherata a terra, che vede protagonisti: Linda Maestrini, Giada Castelli (che sono le coreografe), Eleonora Detti, Arianna Toth, Laura Baldi, Valentina Bartaletti, Sabina Mancini, Irene Bianchi, Melissa Giovannelli, Ludovica di Cola, Valentina Cunti, Elisa Sassara, Benedetta Taddei, Ambra Cantarella, Eva Tanagli, Sara Moutawakkil, Antonella Lanfranchi, Lucia Esposito, Asia Fossi, Sabrina Panerati, Cristina Burgassi, Loredana Polizzi, Luana Conti, Ornella Panucci, Barbara Pampaloni, Angela Pisano, Moira Corsi, Giovanna Cuglietta, Cristina Biagetti, Francesca Assenza, Romina Comparini, Alessandra Pansera, Luciana Cianfanelli, Sara Salvadori, Alice Totti, Benedetta Gaeta, Michela Geri, Paola Viligiardi, Patrizia Viligiardi, Lucia Mundi, Giusi Rizzo, Dorietta Burchielli, Marcella Sernesi, Alfonsa Burchielli, Silvana Pisano, Vilma Montagnani, Crocetta Alfano, Marta Sassara, Ilaria Latteo, Greta Casini, Francesca Paolini, Sofia De Angelis, Costanza Colombini, Sofia Elena Barbato, Asia Cocchetti, Alessia Passaro, Noah Salvadori, Filippo Imperato, Gabriele Esposito, Stefano Paolini, Tommaso Testi, Fabio Torlai, Matteo Ballati, Renato Biagetti, Marilena Buoncristiani, Tabata Gaeta, Melissa Tosi, Teresa Bruno. Il trattorista è Giuseppe Ricci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.