Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Beve da una bottiglietta a scuola e si sente male. Studente ricoverato: l’acqua aveva odore strano

Più informazioni su

di Daniele Reali

GROSSETO – È stato ricoverato all’ospedale della Misericordia di Grosseto lo studente maremmano che stamattina mentre si trovava a scuola ha bevuto un sorso d’acqua da una bottiglietta acquistata dal distributore automatico accusando subito un malore.

Il ragazzo di 18 anni frequenta uno degli istituti della cittadella dello studente di Grosseto.

Stamattina era in compagnia di altri ragazzi quando ha preso la bottiglietta, l’ha aperta e ha bevuto l’acqua. Secondo una prima ricostruzione lo studente ha avvertito un odore strano mentre stava bevendo. Poi si è sentito male ed è corso in bagno per vomitare. Sul posto sono arrivati i medici del 118 e la polizia. Il ragazzo è stato trasferito subito in ospedale per una lavanda gastrica e rimarrà in osservazione almeno fino a domani. Le sue condizioni non sarebbero gravi. Sul caso stanno indagando gli uomini della questura con la sezione di polizia amministrativa e sociale. La bottiglietta è stata sequestrata e affidata ai tecnici dell’Asl per i rilievi e le analisi del caso.

Secondo alcune testimonianza l’acqua aveva un odore simile ad un disinfettante. Potrebbe aver contenuto varechina o altre sostanze chimiche nocive. A stabilirlo saranno le indagini che dovranno chiarire anche eventuali responsabilità

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.