Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Antispecisti: «Manifesto shock. I lupi mangiano i cinghiali non gli agnelli»

Più informazioni su

GROSSETO – Manifesto shock. Così il gruppo Antispecisti definisce il cartellone pubblicitario degli allevatori dove si vede un agnello sgozzato e riverso sull’erba. «Secondo recenti studi sulle feci del lupo è stato appurato che la sua dieta è composta da cinghiali e caprioli e non agnelli e pecore – affermano Mauro Leuci e Maurizio Paganelli -. Pertanto le Associazioni degli agricoltori non dovrebbero osteggiare la presenza dei predatori visto che, secondo loro, i caprioli e i cinghiali fanno molti danni all’agricoltura».

«Il lupo appenninico è sempre esistito e non ha mai aggredito l’uomo – continuano gli Antispecisti -. Rappresenta una specie che non può essere portata all’estinzione per volontà di politici collusi con il mondo venatorio, allevatori e cacciatori. La stragrande maggioranza degli italiani è contraria alla caccia e alle violenze inaudite che hanno colpito questo predatore e tutto ciò è dimostrato dalla recente petizione su change.org che ha portato ad oltre 20000 mail in difesa del lupo. Inoltre non crediamo ai dati allarmistici degli allevatori perché riteniamo che la presenza del lupo nel nostro territorio sia molto limitata e inoltre, grazie a questa specie, si potrà tornare ad una selezione naturale tra gli ungulati».

«Nelle ultime settimane si è assistito ad una violenza inaudita, con lupi uccisi a bastonate, a fucilate e decapitati, in barba a tutte le Leggi sulla protezione della fauna. Le nostre scelte di consumatori possono fare la differenza e salvare sia i lupi che gli agnelli – continuano gli animalisti -. Siamo convinti che non esista nessuna forma di macellazione non cruenta e pertanto invitiamo a scegliere una alimentazione priva di carne e derivati. E’ dimostrato che si può vivere in piena salute senza proteine animali e i dati ce lo confermano. Aumenta il numero di vegetariani e vegani».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alex

    Nel manifesto c´é scritto predatori e non lupi, i predatori non devono per forza essere lupi, ma ci sono tanti canidi che attaccano i greggi e possono anche attaccare gli esseri umani. Inoltre essendo in democrazia, ogniuno, nel rispetto delle leggi, puó mangiare e bere quello che vuole e per questo non deve essere additato come criminale. Personalmente sono contrarissimo agli allevamenti a scopo di pelliccie, come agli allevamenti industriali di massa e naturalmente sono anche contrario all´utilizzo di animali nei circhi, ed a tutte le forme di bracconaggio caccia o pesca che sia ed alle coltivazioni geneticamente manipolate.
    Per mia scelta non mangio conigli e carne di animali giovani, ma non criminalizzo chi lo fa. Inoltre gli allevamenti zootecnici in maremma non sono “macelli”, gli allevatori ed agricoltori fanno il loro mestiere con tradizione, amore e devozione e per giunta nel rispetto di tutte le leggi e normative vigenti. Inoltre vorrei ricordare, che tutto si tutto ha origine animale, in quanto la frutta e verdura delle agricolture biologiche hanno origine da concime organico che proviene dagli allevamenti zootecnici, a meno che non vogliamo usare fertilizzanti chimici, la zootecnia serve. Come servono gli apicoltori soprattutto considerando il fatto che le api sono a rischio di estinzione e sono importantissime nella fecondazione del frutto. Quindi come si vede, prendiamo sempre dagli animali, che sia il latte, che sia la lana, che sia il letame, che sia la fecondazione per il frutto. Inoltre, se adottiamo cani e gatti, cosa diamo loro da mangiare?? Il cibo per animali domestici carnivori non é cibo vegano, ma é in grandissma parte fatta di carne, per cui gli allevamenti nel bene o nel male, servono, quindi, é meglio averli zootecnici dove gli animali vengono trattati bene, che in quelli industriali dove sappiamo tutti le loro condizioni. Non si puó di certo avere il massacro dei canidi, ma nemmeno quello delle pecore.