Quantcast

Anche le istituzioni grossetane scendono in piazza per chiedere la liberazione dei 2 Marò

Più informazioni su

GROSSETO – «In occasione della manifestazione di solidarietà per Massimiliano Latorre e Salvatore Girone che si terrà giovedì 30 gennaio alle ore 18 davanti la Prefettura di Grosseto, siamo molto lieti di aver constatato la sensibilità, non solo dei cittadini, ma anche delle istituzioni». Così l’associazione Res Publica, che organizza il corteo per chiedere la liberazione dei due Marò italiani in attesa di processo in India. «La partecipazione del sindaco di Grosseto, Emilio Bonifazi, che avverrà all’arrivo sotto il palazzo del Comune in piazza del Duomo e l’audizione, concessa dal Prefetto di Grosseto ad una delegazione del movimento Res Publica, al fine di esporre al Governo le richieste per riportare in Italia i due marò, sono segnali forti che il Governo italiano dovrebbe recepire e tenere in considerazione».

«Il sentimento patriottico italiano è vivo anche nella nostra città – proseguono gli organizzatori -, perché Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non sono semplicemente nostri connazionali, ma bensì compatrioti. Quella che vede protagonisti i due fucilieri è una vicenda vergognosa e da parte nostra resta la fondata protesta verso lo Stato indiano che detiene i nostri soldati senza aver ancora formulato un capo d’accusa, e ancora peggio, contro ogni trattato internazionale. La cruda e agghiacciante verità, è che in India stanno facendo una, a dir poco, inquietante campagna elettorale sulla pelle dei due Marò. Invitiamo nuovamente ognuno di voi a trovare il tempo per esprimere la propria vicinanza ai due militari costretti in India e unirvi al corteo di solidarietà».

Più informazioni su

Commenti