Quantcast
Sport

Lega Pro: Perugia-Grosseto 3-2. Maremmani fermati ancora con una rimonta

gubbio-grosseto

PERUGIA – Sull’altalena delle segnature perde ancora il Grosseto che insegue, sorpassa e poi subisce il definitivo controsorpasso del Perugia che porta via i tre punti. Si affida al 4-4-2 Cuccureddu cbe cambia un solo uomo rispetto all’undici iniziale in grado di regolare la Nocerina. C’è Onescu sulla corsia laterale al posto di Esposito, mentre Terigi non ce la fa e viene nuovamente rimpiazzato da Tedeschi. Formazione largamente annunciata anche per Camplone che si affida, nel 4-3-3 di base, agli uomini dal maggior minutaggio.

Al 10′ si fanno vedere gli umbri con una triangolazione stretta tra Eusepi e Nicco, con quest’ultimo che viene chiuso in extremis da un prezioso intervento di Burzigotti. La partita si infiamma con un botta e risposta ravvicinato intorno al quarto d’ora. Il Perugia passa per primo al 13′ su azione d’angolo, la testa vincente è quella di Massoni che anticipa Tedeschi e batte Maurantonio. La replica del Grosseto è immediata, al 15′ Ferretti innesca Bombagi sulla sinistra che, con un dribbling a rientrare, salta secco Conti e batte con un tiro a girare Koprivec. La gara resta molto interessante con Ferretti abile a liberarsi con un tunnel del diretto avversario prima di sparare alto, mentre sull’altro fronte, al 21′, Fabinho conclude un’azione tutta di prima con un tiro al volo di poco alto. Il potenziale offensivo della squadra di Cuccureddu, in ogni caso, mette a disagio i padroni di casa, così, al 23′, i maremmani mettono la freccia ancora sull’asse Ferretti-Bombagi: assist del primo e incursione centrale del secondo con la complicità di una statica difesa perugina. La reazione della squadra di Camplone è tutta sui nervi, con gli umbri che reclamano tre rigori nel giro di pochi minuti con cadute in area piuttosto plateali in almeno due circostanze. Nel tempo di recupero però, la difesa grossetana fa di nuovo acqua su palla inattiva, in quanto su azione d’angolo è l’altro difensore centrale Scognamiglio a fissare il 2-2 anticipando Legittimo a pochi secondi dall’intervallo.

Nella ripresa il Perugia parte subito con il piede schiacciato sull’acceleratore, il gol incassato prima del riposo si fa sentire nella testa e nelle gambe dei maremmani che finiscono alle corde. Gli umbri fanno possesso palla e gestiscono la fase offensiva, ma sbattono ripetutamente sul muro grossetano. Cuccureddu corre ai ripari inserendo Biraschi al posto di Formiconi, ma la 24′ perde Legittimo, espulso per doppia ammonizione in modo piuttosto fiscale. Con l’uomo in meno resiste poco il Grosseto che al 29′ viene punito da Henty, entrato dalla panchina e a segno con un colpo di testa sul quale Maurantonio non riesce ad arrivare. Sul 3-2 saltano gli schemi con i maremmani che cercano il pari con le residue energie, mentre il Perugia prova a distendersi in contropiede. Obodo di testa spaventa Koprivec, mentre Maurantonio è costretto agli straordinari su Nicco. Il campo pesante non agevola il finale di partita del Grosseto che incappa in un’altra sconfitta, sempre subita di rimonta e che allontana nuovamente i play-off.

PERUGIA-GROSSETO 3-2

PERUGIA (4-3-3): Koprivec; Conti (1’st Sini), Massoni, Scognamiglio, Comotto; Moscati, Filipe, Nicco (41’st Vitofrancesco); Mazzeo, Eusepi (22’st Henty), Fabinho. A disp. Stillo, Barison, Sprocati, Insigne. All. Camplone. GROSSETO (4-4-2): Maurantonio; Formiconi (20’st Biraschi), Burzigotti, Tedeschi, Legittimo; Onescu, Obodo (45’st Ricci), Perini, Bombagi; Marotta, Ferretti (22’st Esposito). A disp. Lanni, Gotti, Giovio, Gioè. All. Cuccureddu. Arbitro: Ros di Pordenone. Reti: 13’pt Massoni (P), 15’pt Bombagi (G), 23’pt Bombagi (G), 48’pt Scognamiglio (P), 29’st Henty (P). Espulsi: 23’st Legittimo (G). Ammoniti: Nicco, Onescu, Formiconi, Comotto, Filipe. Recupero: 3’pt, 3’st.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI