Quantcast

Mappa Attiva, ecco le prime segnalazioni dei lettori su strade pericolose, degrado, rifiuti

GROSSETO – Mappa Attiva è on line da pochi giorni e già cominciano a fioccare le prime segnalazioni. L’iniziativa dedicata ai lettori di Grosseto, e che potrebbe essere estesa presto anche ad altre realtà della nostra provincia, ha già portato i primi “interventi”. Ad interessare i grossetani, almeno sino ad ora, soprattutto la categoria strade, ma sono giunte segnalazioni anche su degrado, rifiuti, sicurezza e luoghi da salvare.

E allora vediamoli assieme i consigli che i cittadini danno agli amministratori della città per raggiungere il comune obiettivo di una città più vivibile e sicura.

Strade: una segnalazione chiede di rendere più visibile l’intersezione tra la ciclabile (via Grieg-piazza Barsanti) e via Ravel «la cabina sulla sinistra – sottolinea un lettore – e i cassonetti sulla destra rendono poco visibile la ciclabile per chi proviene su via Ravel da piazza Donatori del Sangue». Mentre un altro cittadino chiede di migliorare la viabilità delle vie limitrofe a via Ansedonia «In seguito al ripristino del senso di marcia in via Ansedonia, occorre ripristinare anche i sensi di via Muzio Scevola e via Anco Marzio variati in precedenza, che congestionano l’incrocio via Fabio Massimo/Anco Marzio davanti al bar ex Libia specie all’uscita delle scuole elementari». In via Generale Cantore, segnala un altro cittadino-attivo «da lunedì al venerdì quasi tutto il giorno ci sono auto in doppia fila e/o auto messe male (o che comunque si passa male) e rumori molesti gran parte del giorno fino a verso le 22.00». Segnalazioni queste che giriamo ai nostri amministratori che, siamo certi, saranno farne buon uso.

Per quanto riguarda la categoria degrado un lettore che ha postato anche la foto, scattata in via Adamello, di un’auto con sotto un piatto pieno di grano e dei piccioni che banchettano, ha segnalato che non viene fatta rispettare «l’ordinanza del sindaco che vieta di dar da mangiare ai piccioni». Un latro lettore attivo invece afferma «Il quartiere del Casalone è abbandonato dal comune per la pulizia delle aree verdi e per la totale mancanza di una zona attrezzata per i bimbi, invece presente in tutti gli altri quartieri». Mentre per quanto riguarda le zone attorno al centro tra via Trento e via Roma (foto) i lettori segnalano «deiezioni di storni su cassonetti e muretti» (un problema questo che riguarda anche altre zone della città e che il comune sta affrontando proprio in questi giorni grazie a falconieri e a sei tra poiane, falchi, sparvieri e astori oltre che ad una pulizia straordinaria della città).

Nella doppia categoria degrado e luoghi da salvare Palazzo Mensini, biblioteca civica Chelliana in via Mazzini: «Edificio su tre ordini decorato con serliane. Costruito nel 1898 dal Vescovo di Grosseto Mensini come primo seminario cittadino. Ha ospitato i cartoni di P.Aldi per gli affreschi in palazzo Pubblico di Siena. Dal dopoguerra utilizzato come Biblioteca Civica e Liceo Classico. Vincolato ai sensi Codice Beni Culturali». Ma anche giardino storico dell’Ospedale vecchio «complesso architettonico sec XVI e successivi. Bene vincolato Codice Beni Culturali. Giardino e palazzina portiere con elementi in ferro liberty primo 900. Fontana con Tritoni. Edificio che ha ospitato R. Koch – Nobel per la medicina – nei primi anni del 900». Ma anche la cavallerizza sulle mura medicee di Grosseto «luogo da recuperare e restituire ai cittadini».

Per quanto riguarda la sezione rifiuti, alcune segnalazioni sono già state risolte: quella più importante, la discarica che si stava creando al parcheggio di via Ambra, e che ha dato lo spunto anche ad un articolo de IlGiunco.net (a questo LINK). Dopo l’uscita dell’articolo il materiale accumulato è stato prontamente rimosso. Per quanto riguarda invece la zona di via Ansedonia (in cui c’è la raccolta porta a porta), invece, nonostante il Coseca rimuova costantemente quanto abbandonato nell’arco della settimana, sembra che alcuni cittadini non abbiano ancora ben compreso che non si possono abbandonare rifiuti in strada in ogni giorno della settimana. Forse potrebbe essere utile qualche controllo e qualche multa contro l’inciviltà di alcuni.

Ovviamente la richiesta a tutti voi e ha continuare a segnalare a questo indirizzo www.ilgiunco.net/mappa-grosseto-attiva magari scattando una foto e inserendola direttamente sulla Mappa o inviandola all’indirizzo  mappa@ilgiunco.net 

 

Commenti