Prevenzione della corruzione: il Comune chiede aiuto ai cittadini per trovare le strategie migliori

Più informazioni su

GROSSETO – Il Comune di Grosseto ha avviato una consultazione pubblica per l’azione del ‘piano triennale di prevenzione della corruzione’ e del ‘programma triennale per la trasparenza’, che prevede la possibilità per soggetti interni ed esterni all’ente portatori di interesse di inviare al Comune le proprie osservazioni. Tutti i soggetti interessati possono inviare le osservazioni, su un apposito modulo allegato all’avviso pubblico, via mail a segretario.generale@comune.grosseto.it entro le 12 del prossimo giovedì 23 gennaio 2014. L’amministrazione comunale ha infatti individuato il responsabile della prevenzione della corruzione e il responsabile della trasparenza nella figura del Segretario generale dell’ente.

Tutte le informazioni, la bozza dei documenti ed il modulo da compilare per l’invio delle osservazioni sono disponibili nella home page del sito istituzionale del Comune di Grosseto all’indirizzo www.comune.grosseto.it alla voce ‘Piano prevenzione corruzione e programma trasparenza’, oppure all’indirizzo: web.comune.grosseto.it/comune/

Il Piano di prevenzione della corruzione, disciplinato dalla Legge 190 del 2012, è lo strumento attraverso il quale le amministrazioni pubbliche devono prevedere azioni e interventi efficaci nel contrasto ai fenomeni corruttivi, potenziando gli strumenti di prevenzione e i livelli di trasparenza.

Con la redazione del programma triennale per la trasparenza il Comune di Grosseto vuole attuare il principio di trasparenza, intesa come “accessibilità totale” delle informazioni sull’organizzazione e l’attività della pubblica amministrazione, per favorire forme di controllo sull’attività dell’ente e sull’utilizzo delle risorse pubbliche.

“L’obiettivo che ci siamo posti – ha spiegato il Sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi – è quella di predisporre una strategia di prevenzione del fenomeno della corruzione più efficace e trasparente possibile, con un monitoraggio del rispetto dei termini della conclusione dei procedimenti e di tutti i rapporti tra il Comune ed i soggetti che stipulano con l’ente contratti o che hanno dal Comune vantaggi economici di qualunque genere. Rispetto al piano della trasparenza – ha concluso il Sindaco – il piano prevede l’istituzione del diritto dell’accesso civico, grazie al quale tutti i cittadini senza alcuna limitazione o motivazione, hanno la possibilità di consultare tutti gli atti, documenti, informazioni o dati, della pubblica amministrazione per i quali è prevista la pubblicazione”.

Più informazioni su

Commenti