Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Note (poco) note: con il “Caleidoscopio musicale” prosegue l’Inverno musicale classico

a cura di Giovanni Lanzini

GROSSETO – Con il concerto di sabato 11 gennaio prossimo alle ore 21 presso la Sala Contrattazioni della Camera di Commercio, situata nel centro di Grosseto, proseguirà la seconda edizione della rassegna “Inverno Musicale Classico”, un ciclo di concerti organizzati dall’Associazione Amici del Quartetto in collaborazione con la Società Corale “G. Puccini” e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Grosseto e della Camera di Commercio. La rassegna, iniziata con l’applauditissimo concerto del 7 dicembre scorso si protrarrà poi fino al prossimo 1º febbraio.

Con lo spettacolo “Caleidoscopio Musicale” di sabato 11 gennaio si potranno apprezzare il flauto di Yuri Ciccarese e la fisarmonica di Gianni Fassetta, due grandi interpreti di levatura internazionale, così travolgenti e appassionati nelle loro performances quanto affabili ed estremamente comunicativi con il pubblico che condurranno gli spettatori in una sorta di “viaggio” nella storia della musica che spazierà dall’Aria sulla Quarta Corda di Johann Sebastian Bach alle più belle colonne sonore di Ennio Morricone e Nino Rota e dalle variazioni sulla celebre Marcia Turca di Wolfgang Amadeus Mozart fino ai più travolgenti e appassionati tanghi di Astor Piazzolla e Richard Galliano. Un brindisi con le “bollicine” offerto a tutti dall’Associazione Amici del Quartetto a fine serata sarà poi il modo più diretto e conviviale per augurare ed augurarsi un nuovo anno denso di ottima musica.

Il duo Ciccarese-Fassetta è formato da musicisti con una lunga esperienza alle spalle. Dopo il diploma, entrambi hanno maturato la propria formazione artistica con maestri di chiara fama (F. Lips, W. Zubintskj, W. Bennett, P. Gallois, J. Balint, solo per citarne alcuni) e numerosi sono stati i riconoscimenti ottenuti nei vari concorsi ai quali hanno partecipato. Come solisti e come componenti di vari ensemble si sono esibiti in importanti festival in Italia ed all’estero, suonando anche in alcune occasioni a fianco di famosi direttori d’orchestra. Il duo ha già all’attivo numerosi concerti in importanti rassegne con larghi consensi di pubblico e della critica e la loro originalità ha destato l’interesse e la curiosità di numerosi festival in Italia e all’estero; recente, infatti, è il successo ottenuto all’International Re-Musica Festival di Pristhina (Kosovo) e al Neckar Music Festival (Germania). Il Duo, però, non si limita al “già sentito” e guarda con attenzione anche al repertorio contemporaneo: l’esperienza fatta singolarmente, infatti, rende i due musicisti eclettici ed in grado di affrontare con versatilità brani moderni secondo uno spirito di appassionato sperimentalismo, pienamente condiviso. Proprio per questo i due interpreti hanno allacciato rapporti di collaborazione con importanti compositori italiani emergenti, i quali hanno ricambiato dedicando al duo alcune “prime assolute”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.