Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio a 5 Uisp: Millwall campione d’inverno

Più informazioni su

GROSSETO – Il Millwall (nella foto) porta a casa il titolo di campione d’inverno  dopo aver offerto un’altra grande dimostrazione di forza battendo il Santa Maradona, ora a sette punti.  La squadra di Ceri fa come al solito della compattezza e dell’organizzazione le sue doti migliori senza affidarsi solo ai singoli, con una difesa che lascia le briciole agli avversari. Unico mezzo stop il pareggio con quell’Errepi che esce con uno straripante successo contro il Portone. Gioco corale invidiabile quello mostrato dal team guidato dalla coppia Fantacci-Falciani. Il Crystal Palace si inserisce di diritto tra le favoritissime  dopo il successo sul Superal Utd, nonostante qualche pausa in questo campionato.  La Clementinese ottiene contro l’Ival una vittoria sofferta grazie alle giocate di Fedolfi e Giachi, un buono spunto per ripartire dopo la sosta natalizia, che permetterà ai neroverdi di riprendere fiato. Un Ristorante Barbagianni utilitaristico e ordinato nella manovra vince con merito contro il Bar lo Stollo, è la caratura del Barbagianni a venire fuori alla distanza, decisive le realizzazioni di Hasanoui, Scarpelli e Righi.

In Serie B brilla il Rollo che dopo un avvio stentato sembra aver raggiunto la piena maturazione sotto la guida di Bernardini: il successo sul Menaldi apre nuovi scenari.  Dopo il pareggio Edil 2 e Atletico Sassone continuano il loro bel campionato rimanendo a stretto contatto con le grandi, nell’8-8 finale non potevano mancare le firme di Coppola, La Porta e Nicola Stagnaro. Il Real Marhini cede all’Edilmark che pian piano cerca di rimettersi in carreggiata, decide la gara il solito Matteo Ciacci. Ottima vittoria dei Colchoneros che piegano il Real Marhini  e nel recupero centrano poi un successo di prestigio al cospetto dell’Ashopoli , una vittima illustre dunque per la squadra di Lorenzo Di Benedetto che sblocca il match da subito con Petrucci prima di arrotondare il punteggio con Di Fabio e Piselli. Doppia affermazione che fortifica la rincorsa alle posizioni di vertice.

In Seric C ancora cinquanta minuti da parte del Gruppo Sfuso per confermare la vetta nel girone A. Se lo scorso anno Stolzi e soci furono la rivelazione, oggi sono la conferma: primato rinsaldato dopo la vittoria su Pasta Fresca Gori. Il Tikitaka dà una dimostrazione del suo gioco sfavillante mandando ko a suon di gol il Rudeness. Continuano il percorso positivo gli Sbocciatori con Iazzetta e i fratelli Sellitto sempre pronti a fare la differenza come nel successo sul Pub 13 Gobbi. Importante vittoria dell’Atletico Grosseto  che si risolleva con i gol di Cappelli, Pagliaricci e Medaglini , crisi vera del Gasatasaray senza vittoria da sei turni.

Al comando del gruppo B una realtà consolidata come l’A Tutta Pizza, l’esperienza  è decisiva anche contro il Pereta. Sandro Venturi sotto porta non sbaglia mai, mentre la coppia Lori-Fiori abbina la classe alla potenz. Bel successo di una giovane squadra in prospettiva anche per gli anni a venire come quella del Dal Bau alla Zeta. Il team di Stefano Morini esprime un bel gioco ottenendo una netta vittoria contro il Misida. Imprevedibile prima caduta del 3Msc sotto i colpi del Bivio Ravi, il team di Fabrizio Cerri rimane in scia mentre per la compagine di Di Giacopo uno stop che comunque la lascia in carreggiata. I dieci punti finora totalizzati dal Red Baron sono indubbiamente pochi , la vittoria che è arrivata sulla Pizzeria Via Vai dopo due passi falsi consecutivi permetterà di recuperare motivazioni. Il Bmw Gori continua a dare forti segnali di ripresa, la quarta vittoria stagionale contro il Qpr le consegna un bottino confortante e il quarto posto in classifica.

Nel gruppo C vince ancora la capolista Vigili del fuoco che fatica con il Cafè Atlantic ma riesce comunque  a portare a casa i tre punti grazie a Rosini e Gonnelli. Il Caldana sembra aver fissato definitivamente l’assetto della squadra imponendosi sul Bar Op e continuando così un cammino senz’altro convincente. Lo Sporting Maremma strapazza il Piano Web con un roboante 14-0, Chiprian e Ottobrino sono ispirati facendo intendere le ambizioni.  Bella vittoria dello Svicat contro un forte Vagagame, le marcature di Moroni e Lucchetti sempre più bomber della squadra permettono di aggiungere altri tre punti.

Il Jester’s Cap sta dominando il girone D: numeri record per una capolista che non sembra aver rivali, la squadra di Aldo Giuliani  dopo il successo sul Granducato Del Sasso ha fatto il vuoto dietro di sé. L’Angolo Pratiche disputa una buona gara, ma poi alla distanza cede il passo al più quotato Montenero , il capitano Tiberi forte di un buon organico conta di rimanere a lungo in alto. Riprende la marcia dell’Ecista: battendo i Tosti mette in cascina altri tre punti per continuare a mantenersi nelle zone nobili della classifica. Ancora una sconfitta per il Savoia Cavalleria, la formazione di Ungolo non riesce ad uscire dal momento di crisi venendo sconfitta dall’Alba trascinata dalla grande prestazione di Bregu. L’Afe Italia rialza la testa ringraziando Francesco Marri , la vittoria contro l’Istia Campini restituisce entusiasmo a tutto l’ambiente. Vittoria della speranza per il Teleciancico dopo il 6-4 sull’Arsenal, le reti di Morabito, Barbetti e Dini portano avanti la squadra di Alessandrini.

Nel girone E brutta sconfitta per la Pizzeria da Marcello che cade 6-5 con il Campetto e vede scappar via il Real Grifone il quale invece batte l’Ingrati Elettronica 3-2 in un match vibrante. Gabriele Festelli chiude la saracinesca e i biancoviola crescono sospinti nelle ripartenze dalla velocità di Schinoppi e dall’estro di Fabianelli che timbra la vittoria dopo che l’Ingrati Elettronica era riuscita con Bruni a riportare in equilibrio il match. Spettacolo anche tra Ac Campetto e Pizzeria da Marcello, che cade dopo sette vittorie consecutive, merito anche del Campetto che si gode il prestigioso successo e il terzo posto solitario in classifica. Natale amaro per l’Etruria Data che non va oltre il pari con il Real Atlantic e fallisce l’aggancio alla terza posizione. Sorride finalmente invece la squadra di Raffaele Catapano che era reduce da una lunga serie di sconfitte.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.