Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Discount, i dischi di ieri e di oggi: andiamo nel 1971 con Carole King

a cura di Massimo Vigni

Ottavo appuntamento con la nostra rubrica “Discount”, i dischi di ieri e di oggi. Questa puntata è dedicata a Carole King  e al suo album “Tapestry” – Decca – del 1971.

Pianista semplice ed elegante con una voce limpida e diretta, Carole King realizza un capolavoro assoluto. Tapestry vende oltre 20 milioni di copie e riceve 4 Grammy oltre ad altri numerosi premi. La malinconia e la sobrietà pervadono tutto l’album da cui in seguito prenderanno spunto artiste come Susanne Vega , Tori Amos, Fiona Apple e Natalie Merchant.

Canzoni rock come “ i feel the earth move” , ballate delicate e intimiste come “ so far away” e “ it’s too late” si intrecciano in un album morbido,con sonorità pop e soul dove si stagliano 2 autentici capolavori come “you’ve got a friend” e “ ( you make me feel like ) a natural woman” brani che sono nella memoria di chiunque ami la musica pop. James Taylor ( presente nell’album alla chitarra acustica ) renderà “ you’ve got a friend” sua la canzone , come farà Aretha Franklin con “ ( you make me feel like ) a natural woman”.

Carole sarà vicina a James Taylor nel periodo dei 70 dove il cantautore fresco sposo della bella Carly Simon continuerà a devastarsi con l’eroina. Rimarranno molto legati e dopo 40 anni dall’uscita di Tapestry saranno ancora insieme a festeggiare con un bellissimo concerto.

Tracklist: i feelthe earth move / so far away / it’s too late / home again / beautiful / way over yonder / you’ve got a friend / where you lead / will you love me tomorrow? / smackwater jack / ( you make me feel like ) a natural woman

Per ascoltare: 

Carole King & James Taylor live a Troumbadour www.youtube.com/watch?v=3IMntLIgIq8

Carole King “so far away” www.youtube.com/watch?v=eBI669Ac3cg

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.