Da progetto a realtà: ecco il primo cimitero per animali in provincia e uno dei pochi in Toscana

Più informazioni su

di Daniele Reali

GAVORRANO – La delibera che mancava è stata approvata in questi giorni e dopo un lungo iter iniziato nel 2009 il cimitero per animali potrà a breve diventare realtà. Il provvedimento varato dal commissario prefettizio di Gavorrano, Riccardo Malpassi, riguardava la procedura di Vas, valutazione ambientale strategica, ed era l’ultimo “step” prima del via libera definitivo per la nuova area di “cremazione e inumazione” riservata agli animali domestici.

Si tratta di duecento metri quadrati che ospiteranno un forno crematorio adatto agli animali con la possibilità per i proprietari di ritirare le ceneri dei loro fedeli compagni o di lasciare in loco i resti come accade in tutti i cimiteri. L’area sorgerà in una zona di campagna lungo il “braccio vecchio” di Bivio Ravi. Come previsto anche dagli atti il forno crematorio sarà riservato solo e soltanto agli animali domestici, in particolare cani e gatti, escludendo quindi la possibilità di smaltire le carcasse di altri animali come pecore ed altri specie da allevamento.

Quella del comune di Gavorrano sarà una delle poche strutture esistenti in Toscana e nasce da l’iniziativa di una società privata. Tra quelle già presenti nella nostra regione c’è il cimitero “I Cipressini” tra Prato e Firenze nella zona di Campi Bisenzio ed è gestita da un’associazione no-profit.

Più informazioni su

Commenti