Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da progetto a realtà: ecco il primo cimitero per animali in provincia e uno dei pochi in Toscana

Più informazioni su

di Daniele Reali

GAVORRANO – La delibera che mancava è stata approvata in questi giorni e dopo un lungo iter iniziato nel 2009 il cimitero per animali potrà a breve diventare realtà. Il provvedimento varato dal commissario prefettizio di Gavorrano, Riccardo Malpassi, riguardava la procedura di Vas, valutazione ambientale strategica, ed era l’ultimo “step” prima del via libera definitivo per la nuova area di “cremazione e inumazione” riservata agli animali domestici.

Si tratta di duecento metri quadrati che ospiteranno un forno crematorio adatto agli animali con la possibilità per i proprietari di ritirare le ceneri dei loro fedeli compagni o di lasciare in loco i resti come accade in tutti i cimiteri. L’area sorgerà in una zona di campagna lungo il “braccio vecchio” di Bivio Ravi. Come previsto anche dagli atti il forno crematorio sarà riservato solo e soltanto agli animali domestici, in particolare cani e gatti, escludendo quindi la possibilità di smaltire le carcasse di altri animali come pecore ed altri specie da allevamento.

Quella del comune di Gavorrano sarà una delle poche strutture esistenti in Toscana e nasce da l’iniziativa di una società privata. Tra quelle già presenti nella nostra regione c’è il cimitero “I Cipressini” tra Prato e Firenze nella zona di Campi Bisenzio ed è gestita da un’associazione no-profit.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gilberto

    Ammirevole iniziativa andata a buon fine! Per gli animali da compagnia a Gavorrano c’è tutto: dall’oasi felina in pieno centro abitato al cimitero. Per chi invece usufruisce della loro compagnia solo tasse e disservizi. In tempo di crisi (?!?!) sono disponibile ad essere adottato come animale domestico in questo piccolo paradiso terrestre.

  2. Scritto da loreno

    Mah, lo spero che il forno crematorio sia usato solo per piccoli animali domestici.
    Ipotizziamo per un momento una epidemia di “lingua blu” che in passato ha interessato migliaia di capi ovini anche nella nostra zona.
    Siamo sicuri che non verrebbe chiesto di smaltirli in questi forni..??

  3. Scritto da orfeo

    Oh!!!!! finalmente una buona notizia, un annoso problema che stava tanto a cuore alla cittadinanza del comune di Gavorrano, è stato risolto.
    Quando ci impegniamo i risultati si vedono, queste sono cose concrete da apprezzare, altro che mettersi a fare polemiche sterili sul mancato invio dell’f 24 e il presunto disagio provocato ai cittadini, tutto populismo.