Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Centrale termoelettrica di Giannutri, Ortelli: «Nel 2014 risposte concrete»

Più informazioni su

ISOLA DEL GIGLIO – Una nuova centrale termoelettrica a servizio dell’Isola di Giannutri. La realizzazione di un nuovo impianto è necessario a produrre e distribuire energia elettrica sull’isola. E’ quanto hanno affrontato i responsabili del settore energia della Provincia, il Comune di Isola del Giglio e la SIE srl, che si sono incontrati venerdì a Grosseto per discutere sulla procedura da seguire. A proporre il progetto la SIE Società Impianti Elettrici il gestore che dal 1947 si occupa del sistema di produzione e fornitura di energia elettrica nell’Isola del Giglio.

«Si tratta – ha spiegato il Sindaco Sergio Ortelli (nella foto) – di una vicenda che si porta drammaticamente avanti da diversi anni a causa dell’inconcludente procedere del Consorzio privato di Giannutri. L’Amministrazione Comunale, in accordo con gli enti di riferimento, darà per il 2014 una risposta concreta nell’esclusivo interesse del territorio e dei suoi cittadini nonostante il Consorzio abbia portato Giannutri fino a questo punto creando un incomprensibile allarme sociale ed un grave disagio per tutti i suoi abitanti». La SIE, alla fine di ottobre, aveva presentato al Comune un progetto di fattibilità che aveva dato il via alla concertazione tra i vari enti che hanno competenza per autorizzare un impianto di fondamentale importanza. La realizzazione dell’intervento comporta la partecipazione, al procedimento di autorizzazione alla sua costruzione, di diversi enti pubblici con competenze specifiche.

La SIE si è impegnata a consegnare un progetto definitivo entro novanta giorni in modo da attivare il procedimento autorizzativo per il raggiungimento del titolo finale. L’impianto risponderà a tutte le normative nazionali e locali con particolare riferimento al paesaggio, ai rumori ed al sistema dei fumi in atmosfera allo scopo di minimizzare l’impatto visuale delle opere e per il convogliamento in atmosfera dei fumi prodotti dai gruppi elettrogeni in modo da superare le criticità dell’impianto attuale. Verrà valutata inoltre la possibilità di utilizzare fonti di energia rinnovabile per la produzione di energia elettrica dovendo perà escludere, a causa della restrittiva vincolistica dell’isola, sistemi che non possono essere applicati nella realtà di Giannutri. È previsto, con l’obiettivo di abbattere le emissioni di CO2, la realizzazione di un sistema di produzione di energia con impianto fotovoltaico utilizzando la copertura del fabbricato che ospiterà i gruppi elettrogeni nel pieno rispetto delle condizioni paesaggistiche dell’isola.

«Siamo soddisfatti per l’esito dell’incontro – ha concluso Ortelli – per la condivisione del percorso che porterà, prima di quanto si possa pensare, un nuovo impianto di produzione di energia con tariffe che corrisponderanno agli stessi importi che si pagano sul Giglio. Un traguardo che finalmente pagherà la posizione attiva assunta dall’Amministrazione da circa un anno nella risoluzione di questa importante problematica».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.