Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli Oscar dello Sport 2013: ecco i vincitori

Più informazioni su

GROSSETO – Claudio Palma, Tommaso Rainaldi, Vanessa Landi e Edoardo Fanciulli gli atleti si sono aggiudicati il premio. Tra i dirigenti premiati Gino Peccianti, Corrado Rualta e Francesco Luzzetti. Oscar alla memoria di Nedo Ficulle Andrea Nencini. Sono atleti, dirigenti e allenatori che si sono distinti nel corso del 2013 per risultati importanti nelle rispettive discipline, e che hanno scritto il loro nome negli annali delle cronache sportive grossetane. A tutti loro il Comune di Grosseto ha voluto tributare oggi, al Teatro moderno, un omaggio con l’Oscar dello Sport, un premio ai risultati ottenuti nell’attività agonistica, ma anche un premio all’impegno e alla capacità di diffondere lo sport tra i giovani e i meno giovani. Ad aggiudicarsi i riconoscimenti della terza edizione dell’Oscar sono stati nella categoria atleti: Claudio Palma (pattinaggio artistico GR libertas) campione europeo 2013 di pattinaggio artistico, Tommaso Rainaldi (ad skating club grosseto) campione mondiale 2013 di pattinaggio artistico, Vanessa Landi (compagnia maremmana arcieri) che ha ottenuto la qualificazione per le Olimpiadi giovanili di Nanjing 2014 ed infine Edoardo Fanciulli (us grosseto) che a soli 16 anni ha esordito con goal in serie B.

Nella categoria dirigenti e allenatori invece si sono aggiudicati il premio Gino Peccianti (ss judo grosseto sakura) per i suoi 50 anni di attività senza interruzione con risultati agonistici fino a livello internazionale, Corrado Rualta (compagnia maremmana arcieri) fondatore della compagnia 1966 che si adopera tuttora per lo sviluppo del tiro con l’arco e Francesco Luzzetti (UISP) impegnato operosamente nel mondo del calcio, confeziona diligentemente tutti gli anni il torneo di calcio giovanile più seguito del territorio.

Nell’ambito della terza edizione degli Oscar dello sport hanno inoltre ottenuto premi speciali: Roberto Di Vittorio (ASD maremma baseball) per la passione e l’impegno gli valgono per il secondo anno consecutivo la promozione in serie B, Rosanna Conti Cavini (società pugilistica grosseto) la “signora della boxe”, gli insegnanti di nuoto salvamento Benito Bromo, Maria Grazia Trani, Paolo Fratangeli, Alessandro Villani, Maria Rita Zuccotti e Silvia Madioni che attraverso l’insegnamento nelle scuole hanno consentito la diffusione della pratica sportiva tra gli studenti e contribuito a ridurre la mortalità per incidenti in acqua. Premi speciali sono andati inoltre alla Compagnia della Vela per l’encomiabile organizzazione dei Campionati mondiali di vela classe F 18 nelle acque di Marina di Grosseto, a Renzo Vestri (gruppo sportivo vigili del fuoco M. Boni) già campione del Mondo che continua ad inanellare grandi successi in sella alla sua bicicletta, al Nucleo sommozzatori del Comando dei Vigili del fuoco di Grosseto per l’impegno, il sacrificio e l’abnegazione dimostrati nelle operazioni di soccorso alla Costa Concordia, a ACD Roselle 2012 per i risultati sportivi e societari conseguiti ed infine a Stefano La Rosa, pluricampione italiano assoluto nei m. 5.000 piani.

Infine il Comune di Grosseto ha voluto tributare un omaggio alla memoria di due indimenticate figure dello sport grossetano: Nedo Ficulle, fondatore e presidente della polisportiva Alberese e Andrea Nencini, ciclista del gruppo sportivo vigili del fuoco M. Boni. La cerimonia di premiazione si è svolta questo pomeriggio al teatro Moderno, dove sono saliti sul palco per ricevere il plauso della città non solo i vincitori dell’Oscar dello sport, ma anche tutti quegli atleti e dirigenti candidati al premio.

«Per il terzo anno consecutivo – ha detto il Sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi – abbiamo voluto tributare un doveroso omaggio ai tanti atleti, preparatori, dirigenti e allenatori grossetani che nella passata stagione hanno conseguito risultati importanti nella loro disciplina. L’Oscar dello sport in poco tempo è diventato un momento atteso, che riunisce tutto il mondo dello sport grossetano: una vera e propria festa che coinvolge quel grande mondo di professionisti e semplici appassionati che, in tante discipline diverse, contribuiscono a portare il nome di Grosseto e della Maremma in giro per il mondo».

«Gli Oscar – ha ricordato il vicesindaco e assessore allo sport Paolo Borghi – sono nati con la filosofia di valorizzare l’impegno e la passione di tutti coloro che portano in alto i colori di Grosseto e della Maremma attraverso lo sport, a cui oggi abbiamo voluto offrire un doveroso tributo. Ma accanto a loro c’è tutto un mondo di sportivi, professionisti e amatoriali, che con il loro impegno quotidiano fanno di Grosseto una città dello sport, capace di ottenere grandi risultati. A tutti loro va il mio personale ringraziamento, nella convinzione che per i prossimi anni sapremo proseguire un percorso comune fatto di tanti successi e ottimi risultati».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.