Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incidenti mortali in città, Legambiente: «Limite di 30 km/h nelle aree più pericolose»

Più informazioni su

GROSSETO – «Per abbattere l’incidentalità bisogna abbattere i limiti. Non ci sono più vie di mezzo dopo l’ennesimo incidente mortale che ha coinvolto un altro ciclista a distanza di quattro mesi». Questo il parere di Legambiente che torna a chiedere a gran voce una maggiore attenzione al problema. «Esprimiamo il nostro profondo cordoglio – afferma Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – ai familiari della vittima che lunedì scorso ha perso la vita in viale Europa, investita mentre stava pedalando con la sua bicicletta. Quello che è successo ci costringe a ricordare con forza che è fondamentale, oltre a una modifica dei comportamenti da parte sia degli automobilisti che dei ciclisti, aumentare le zone con il limite di 30 km/h soprattutto nelle aree più pericolose. Oltre a ridurre drasticamente l’incidentalità, questa modifica potrebbe eliminare quasi completamente gli incidenti mortali».

«Ci sono troppe aree pericolose in città e bisogna intervenire subito per garantire sicurezza a ciclisti e pedoni, che sono le categorie meno tutelate e difese, soprattutto anziani e bambini – prosegue Gentili -. Grosseto è ancora oggi tra le città che contano più vittime tra i ciclisti investiti dal traffico veicolare. Non vorremmo dover mettere un’altra bici bianca a Grosseto in segno di lutto, come fatto lo scorso agosto insieme a Fiab Grossetociclabile, prima di veder abbassare tutti i limiti delle aree pericolose».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.