Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Concordia, sentito Ciro Ambrosio. Schettino «Madonna c’haggio cumbinato»

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

GROSSETO – È in corso la testimonianza di Ciro Ambrosio che era al comando della Concordia quando Francesco Schettino era ancora a cena. Prosegue a Grosseto il processo per il naufragio della Costa Concordia.

A sei miglia dall’Isola del Giglio Ambrosio chiamò il comandante per avvertirlo, e alle 21.39 Schettino prese il comando della nave, entrò in navigaziona manuale e uscì dalla rotta prestabilita. 6 minuto e 40 secondi dopo ci fu l’urto con lo scoglio delle Scole.

Quando vide la rotta del comandante Ambrosio esclamò, riferendosi a Schettino, “questo è matto”. Ambrosio, che ha patteggiato un anno e 11 mesi, poteva avvalersi della facoltà di non rispondere ma ha deciso di parlare «per rispetto delle vittime. Sono l’unico – ha detto Ambrosio prima di entrare al Teatro Moderno di Grosseto – a cui è stata riconosciuta l’attenuante specifica di essersi prodigato per dare soccorso ai passeggeri e portare in salvo le persone». E nel corso dell’udienza è stata anche sentita la registrazione degli attimi successivi all’impatto in cui si sente la voce di Schettino dire «Madonna c’haggio cimbinato».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.