Tares a rate, Fabrizio Rossi: «Nuova retromarcia. La giunta consulti noi prima di decidere»

GROSSETO – L’imposta sui rifiuti continua a tenere banco, anche dopo la rateizzazione della Tares. Sulla questione interviene il capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale Fabrizio Rossi: «Al solito, l’amministrazione comunale prima combina pasticci e poi accoglie le nostre proposte che cercano di risolvere i problemi da loro creati. Siamo stati inascoltati quando il 14 ottobre 2013 il consiglio comunale deliberava a maggioranza le tariffe e il regolamento Tares. il gruppo di Fratelli d’Italia al momento del voto fece appunto dichiarazione che avrebbe abbandonato l’aula, per protestare contro gli aumenti».

«Solo con i bollettini in mano siamo stati in grado di quantificare la reale entità del nuovo salasso ai danni dei cittadini. Apprendiamo che con delibera di giunta è stata disposta la rateizzazione in deroga al regolamento Tares, così come avevo chiesto nella interrogazione presentata non appena erano state recapitate le lettere – precisa Rossi -. Ormai abbiamo fatto l’abitudine alle retromarce della giunta, che prima crea i problemi, poi accoglie i nostri suggerimenti. Sarebbe opportuno quindi, a futura memoria, che l’amministrazione comunale consultasse prima noi, onde evitare di far infuriare i grossetani: eviteremo qualche arrabbiatura nei cittadini già abbastanza provati dalla crisi».

Commenti