Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto diventa città 2.0. Nuove tecnologie al servizio dei turisti

Più informazioni su

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – Essere 2.0 nell’era del digitale e dello sviluppo delle nuove tecnologie. La città di Grosseto si appresta ad essere pronta con l’arrivo del 2014, mettendo a disposizione dei turisti e dei cittadini, una serie di servizi da utilizzare per fornire in tempo reale, attraverso i dispositivi come smartphone e tablet, informazioni in 5 lingue sui luoghi di interesse storico-culturale. Nell’ambito del progetto c’è anche un’estensione del servizio wi-fi gratuito, a sostegno di una sfida lanciata per il tenere il passo con il progresso tecnologico. I totem, istallati ai 5 ingressi della cinta muraria: porta vecchia, ponte di via Amiata, porta nuova, porta Corsica e nel passaggio tra via Manetti e via Mazzini, contengono un codice a barra bidimensionale (QR code), attraverso le quali sarà possibile accedere ad una serie di schede informative.

«La tecnologia e l’alta professionalità consentono di realizzare progetti importanti a costi contenuti – spiega l’assessore Giovanna Stellini -, basti pensare che l’investimento è stato solo di 16mila euro per potenziare Maremma wi-fi attraverso una collaborazione avviata con Netspring». «Adesso siamo 2.0 davvero – osserva l’amministratore di Netspring Nicola Falco -. Questo tipo di applicazioni sono all’avanguardia e si trovano in realtà del nord Europa. Basti pensare che alcune città italiane tra le più importanti, ancora non hanno questo tipo di tecnologia e progetto». Coinvolti anche i ragazzi del Liceo Linguistico Rosmini che hanno curato la traduzione dei testi nelle cinque lingue disponibili. «Abbiamo accettato con entusiasmo – precisa la preside Gloria Lamioni -, i ragazzi si sono sentiti parte di un progetto importante. Coinvolgere i nostri giovani significa seguire un percorso di grande soddisfazione». L’obiettivo del 2014 sarà quello di estendere il progetto potenziando la presenza degli hot spot anche alle frazioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.