Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Podismo: Tronconi e Artuso trionfano in Feniglia

ORBETELLO – E’ Fabio Tronconi (a destra nella foto) ha iscrivere il proprio nome  nell’albo d’oro  della corsa podistica “Corri nella riserva per Telethon” valida come “Trofeo Susanna Agnelli”. L’atleta Roccastradino  tesserato con il team del Marathon Bike, alla sua prima apparizione stagionale dopo una lunga pausa, fa subito centro battendo la  coppia del Gs Costa D’argento Cristian Fois e Jacopo Boscarini, favoritissima alla vigilia. E pensare che sin dalle prime battute, la coppia di casa aveva architettato una serie di attacchi e provato in tutti i modi per mettere in difficoltà il vincitore, senza riuscirci. Nel finale poi, il pezzo di bravura di Tronconi che attaccava decisamente (meno di 3 minuti l’ultimo chilometro) gli permetteva di arrivare tutto solo al traguardo a braccia alzate. Finalmente per la prima volta un italiano ad imporsi alla Feneglia, con un tempo cronometrico decisamente buono: 33’37”,al secondo posto Fois con 33’53” e al terzo Boscarini con 34’08”.

Nella gara femminile a vincere è stata la mezzofondista più volte in maglia azzurra e più volte campionessa italiana negli 800 metri Elisabetta Artuso, del Gruppo della Forestale: “Betta”  ha chiuso in 40’29”, seconda Giada Romani con 40’43”, dell’ Atletica Grosseto Banca della Maremma, mentre il terzo posto è andato a Katarzyna Stankiewicz del Marathon Bike con 41’21”.

La classifica maschile dal 4° al 15°: Francesco Sbordone 35’18”, Giuseppe Cognata 35’31”, Massimiliano Taliani 35’42”, Giorgio Cesarini 35’51”, Renzo Bentivoglio 36’24”, Fabio Ghiro 36’28”, Paolo Giovani 36’53”, Iacopo Viola 37’27”, Marco Leoni 38’, Giuseppe Pagnini 38’07”, Aldo Allori 38’17”, Francesco Muratori 38’25”.

La classifica femminile dalla 4° alla 10°: Antonella Ottobrino 42’37”, Maria Merola 42’46”, Claudia Cignoni 43’07”, Marica Romano 44’41”, Marinela Chis 44’56”, Micaela Brusa 44’58”, Marika Di Benedetto 46’03”. In casa Marathon Bike, in ogni caso, non si  festeggia solo il “gioiellino” di Roccastrada, ma anche e soprattutto il ritorno alle gare di Paola Bocci (a sinistra nella foto), reduce da una brutta malattia, che è stata premiata dagli organizzatori per la sua straordinaria tenacia. In 300 al via, compresi i bambini che sono stati un’altra nota lieta della manifestazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.