Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sindaco che vorrei: la classifica comune per comune. Nuovi candidati e più di tremila mail foto

GROSSETO – Cresce anche questa settimana il numero di messaggi giunti alla nostra redazione. Ormai, ad un mese dal lancio dell’iniziativa Il sindaco che vorrei, sono quasi quattromila le mail arrivate alla nostra casella di posta. Una iniziativa che abbiamo voluto lanciare in vista delle amministrative 2014 che in provincia di Grosseto vedranno andare al voto ben 16 comuni.

Come ogni settimana, di martedì e sabato, anche oggi torniamo a pubblicare la classifica aggiornata comune per comune con tutti i candidati proposti dai lettori. Ma veniamo alla classifica aggiornata a ieri lunedì 9 dicembre.

Follonica – Per la prima volta dall’inizio de “Il sindaco che vorrei” cambia il vertice della classifica di Follonica: Salvatore Acquilino (320), in testa da quattro settimane, cede il passo a Valriano Zanaboni che con 407 preferenza balza al comando. In terza posizione si piazza Gianni Dani (241), seguito da Dario Piermaria (214), Gianluca Sardu (96), Marco Ciurli (66), Carla Gaglianone (64), Mimmo Fiorani (63), Francesco De Luca (54) ed Enrico Norcini (49) che chiude la Top ten. In totale solo per Follonica i messaggi arrivati sono stati 1.914. Nel frattempo, visto l’elevato numero di messaggi ricevuti e di proposte di candidature diverse, stiamo anche controllando la veridicità delle varie candidature così da porre un ulteriore filtro di garanzie per i lettori. Al di la della “top ten” da segnalare a Follonica il balzo in avanti di Sandro Marrini, di Giulio Passarine e di Jacopo D’Antoni così come l’ingresso in classifica del presidente del consiglio comunale di Follonica Lanfranco Stefanelli. Per scoprire la classifica completa ecco il LINK.

Gli altri comuni e le curiosità – Mentre continua la corsa in solitario di Michele Bianchi (955) ormai alla soglia delle mille preferenze è Gabriele Bugelli, ex assessore a conquistare a Scarlino la piazza d’onore. Da segnalare a Santa Fiora l’ingresso in competizione di Sergio Bovicelli, già assessore provinciale e rappresentante di spicco di Rifondazione Comunista. Ottimo il risultato di Diego Cinelli a Magliano in Toscana. Nuovi candidati anche a Roccastrada, Monterotondo Marittimo e Massa Marittima. Per scoprire la classifica completa comune per comune aggiornata a ieri lunedì 9 dicembre ecco il LINK.

Per partecipare e votare: LINK.

Come funziona “Il sindaco che vorrei” – Si tratta di una iniziativa di partecipazione e coinvolgimento rivolta ai nostri lettori che potranno scegliere il “loro” sindaco preferito nei vari comuni al voto. L’iniziativa è stata divisa in due fasi principali. Nella prima fase quella delle “nomination”ogni lettore potrà inviare alla nostra redazione la sua proposta di candidato sindaco compilando un semplice modulo dove indicare nome, congome e comune del candidato. Ogni settimana noi indicheremo la classifica parziale e aggiornata dei vari candidati comune per comune. Questo fino a gennaio 2013 quando si aprirà la seconda fase: la fase del sondaggio. I primi dieci candidati che hanno ottenuto più voti saranno inseriti nel sondaggio del loro comune e a quel punto saranno ancora i lettori a scegliere il loro preferito.

Per inviarci i vostri candidati – Per partecipare a “Il sindaco che vorrei” e inviare la propria preferenza basta andare nella pagina dedicata allo speciale amministrative 2014 e scegliere il comune che vi interessa per poi compilare il modulo e “click”, tutto è fatto.

Questo è il link: www.ilgiunco.net/speciali/speciale-amministrative-2014

Tutti i comuni al voto – Arcidosso, Capalbio, Casteldelpiano, Castell’Azzara, Cinigiano, Civitella Paganico, Follonica, Isola del Giglio, Magliano in Toscana, Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Roccastrada, Santa Fiora, Scarlino, Seggiano, Sorano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.