Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Concordia, De Falco: Saputo della falla 45 minuti dopo l’impatto. Perso tempo prezioso

di Barbara Farnetani

GROSSETO – Solo alle 22.26, 45 minuti dopo l’impatto, il comandante Francesco Schettino avrebbe ammesso di avere una falla a bordo e che la nave stava imbarcando acqua. È quanto emerge dal racconto del capitano Gregorio De Falco della capitaneria di porto di Livorno, che questa mattina ha reso una lunga testimonianza nell’aula allestita al teatro Moderno di Grosseto dove viene processato il comandante della Concordia.

Quella di De Falco è stata una deposizione fiume, in cui ha ricostruito ogni singolo momento di quella lunga notte dal momento in cui fu avvisata la capitaneria. Sono state fatte ascoltare decine di telefonate intercorse tra il capitano e il comandante, anche la celebre conversazione in cui De Falco intimava al comandante di tornare a bordo e sul perché avesse abbandonato la nave con ancora oltre 100 persone a bordo.

«Abbiamo avuto contezza della situazione solo alle 22.39 – ha detto De Falco – quando una motovedetta giunta sotto la nave ha raccontato di gente che si lasciava cadere in mare» De Falco ha raccontato anche di come i Carabinieri di Prato li avessero chiamati perché i parenti di alcuni passeggeri parlavano qualcosa che non andava, con mobili e suppellettili che cadevano. De Falco ha parlato di Schettino come della massima autorità sulla nave, e di come il comandante abbia «perso tempo prezioso per l’abbandono della nave».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.