Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pugilato e scuola: nelle regole non c’è spazio per violenza e bullismo

GROSSETO – L’impegno della A.S.D. Fight Gym Grosseto nella diffusione di una vera e propria cultura del pugilato e degli sport da combattimento in una terra – quella maremmana – che vanta un passato ed un presente di campioni di boxe non si limita più soltanto alla preparazione di giovani atleti ed all’organizzazione di eventi sportivi sul territorio. In quello che è il ventesimo anno di attività della palestra, gli sforzi della società per riconsegnare alla città il pugilato di alto livello si sono recentemente diretti verso la divulgazione dei valori del pugilato agli adolescenti.

Da circa due mesi è attiva una collaborazione tra l’Istituto di Istruzione superiore Polo Bianciardi e la Fight Gym Grosseto, che vede il maestro Raffaele D’Amico impegnato in prima persona nell’insegnamento delle tecniche basilari del pugilato alle classi dell’istituto in orario scolastico. L’iniziativa, nata con l’intento di far riscoprire il valore educativo della boxe e delle opportunità che tale disciplina offre ai giovani per il loro sviluppo fisico e morale, permette ai ragazzi di frequentare circa due mesi di lezioni introduttive alla noble art durante le ore di educazione fisica nella palestra della propria scuola.

Proprio nell’ambito di questo progetto, per far conoscere oltre l’aspetto tecnico-fisico della disciplina anche gli alti valori umani, Amedeo Raffi, presidente del sodalizio maremmano con l’apporto dei professori Marcello Cesaroni e Davide Baragiola e la collaborazione costante delle professoresse  Alma Giuntini e Saveria Frate, docenti delle classi impegnate nel progetto, martedì 17 Dicembre alle ore 10, presso l’aula magna dell’Istituto Professionale in piazza De Maria, propongono un meeting dal titolo “Nelle regole del pugilato non c’è spazio per violenza e bullismo”. A moderare il dibattito sarà il giornalista sportivo e scrittore Franco Esposito, firma storica del mondo del pugilato. Confermate la presenza del presidente della FPI Alberto Brasca e la partecipazione di alcuni noti campioni del panorama pugilistico italiano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.