Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventennale Isgrec, domani “Tutte le speranze di un’epoca”

Più informazioni su

GROSSETO – È la guerra civile spagnola il grande protagonista dell’ennesimo evento del ventennale Isgrec.  Alle 16 di sabato pomeriggio, al Museo di storia naturale, è prevista la proiezione in anteprima del film documentario Tutte le speranze di un’epoca, regia di Luigi Zannetti, consulenza storica di Ilaria Cansella e Luciana Rocchi. «È l’ultimo frutto di una lunga stagione di ricerca – dice la direttrice Isgrec, Luciana Rocchi (nella foto) – dedicata ai volontari grossetani e toscani anti franchisti che hanno combattuto nella guerra civile spagnola».

Il lavoro, finanziato dal governo spagnolo e partito nel 2007, ha maturato convegni, un sito web in diverse lingue, un database con 408 biografie di volontari partiti per la Spagna. C’è stato spazio anche per un libro, pubblicato nel 2012 e edito da Isgrec (curato dai ricercatori Ilaria Cansella e Francesco Cecchetti). «La creazione del documentario – prosegue la Rocchi – è stata lunga e laboriosa. Abbiamo cercato materiali negli archivi Rai e registrazioni audio. Tra queste c’è anche un tratto della vicenda politica di Angelo Rossi, detto Trueba: negli anni Ottanta, prima di morire, lascia ai figli la memoria di quel che ha fatto in Spagna durante il conflitto civile».

Dopo la proiezione del documentario ci sarà anche modo di assistere a un capolavoro del cinema come Per chi suona la campana, regia di Sam Wood, 1943. «Per noi il cinema è una fonte storica. E questo – conclude la direttrice Isgrec – è un film sulla guerra di Spagna che viaggia sull’onda della memoria di Ernest Hemingway che, lo ricordiamo, prese parte alla battaglia». Durante il pomeriggio si sabato sarà possibile acquistare il dvd del documentario Tutte le speranze di un’epoca e il filmato del concerto Pueblo que canta no morirà del gruppo popolare dei Vincanto: anche questo dedicato alla guerra di Spagna. L’ingresso alle proiezioni è libero. Intanto l’attività dell’istituto storico grossetano della Resistenza e dell’età contemporanea va avanti: nel 2014 uscirà un libro sui campi di concentramento in cui furono rinchiusi i volontari italiani dopo la sconfitta spagnola. Sarà il quarto volume della catena edita dall’Isgrec.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.