Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Omicidio di Francesca: si scava nell’orto del fattore. Il VIDEO delle ricerche foto

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

POTASSA – Non si arrendono le forze dell’ordine che da settimane cercano senza sosta il corpo di Francesca Benetti, la donna di 55 anni scomparsa i primi di novembre da Follonica, dove viveva e di cui i Carabinieri hanno ipotizzato l’omicidio per mano del suo fattore. Nei giorni scorsi gli uomini dell’Arma hanno portato nella tenuta di Potassa, nel comune di Gavorrano, anche una ruspa per scavare nell’orto della casa. La terra infatti risultava smossa, e i militari sono voluti andare a vedere cosa c’era sotto.

La donna infatti sarebbe stata uccisa, come confermerebbero le tracce ematiche trovate dal Ris dei Carabinieri, a Villa Adua, la tenuta di campagna che la vittima possedeva a Potassa. Per questo la zona (un raggio di 2 chilometri attorno alla casa) è stata battuta palmo a palmo dai Carabinieri, assieme al nucleo paracadutisti del Reggimento Tuscania dell’Arma (200 gli uomini impiegati), oltre che dalle unità cinofile della Polizia, i sommozzatori dei Vigili del fuoco, la Guardia di finanza, la Forestale, la Polizia provinciale e i volontari.

Si è cercato nei fienili (dove, per inciso, è stata trovata una discreta quantità di droga che ha complicato le indagini), nei pozzi, nelle cave. Ricerche incessanti ma sino ad oggi senza risultato purtroppo. Intanto il presunto assassino continua a negare e non dare indicazioni.

Anche oggi, come tutti gli altri giorni, le ricerche sono in corso come testimoniano le foto e il video che vi proponiamo in questo servizio.

[youtube=https://www.youtube.com/watch?v=puSQGvGYagM&]

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.