Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Via Massetana e Salciaina: il botta e risposta tra Cetraro e Marrini

FOLLONICA – Prosegue il botta e risposta a mezzo stampa tra l’assessore ai lavori pubblici Antonio Cetraro e il consigliere di Forza Italia Sandro Marrini. Sulla variante al piano regolatore per l’area di via Massetana Cetraro afferma «L’adozione è passata in Consiglio comunale con i voti della maggioranza e l’astensione della minoranza e tale variante si è resa necessaria proprio per riportare coerenza tra il Piano Regolatore e quanto previsto dal Regolamento urbanistico in ordine al perimetro del parco. Durante il dibattito consiliare il centro destra ha sempre ribadito che con la realizzazione del Parco Centrale “diamo una occasione storica alla città”. Allora mi chiedo perché ora contesta il progetto il consigliere di minoranza Sandro Marrini, che dichiara che è sbagliato chiudere il parcheggio di via Massetana. Questo dimostra che non conosce il progetto perché è stato già realizzato un parcheggio sostitutivo, di medesime dimensioni, nelle immediate vicinanze.

«Forse – continua Cetraro – si vuole soltanto essere protagonisti delle cronache locali anche a costo di cavalcare disagi reali, travisando però la reale situazione della nostra città, come per esempio dire che nella zona di Salciaina le pompe di sollevamento davanti alla pizzeria “Il Pirata” non funzionano così come le casse di laminazione (sempre davanti la pizzeria) e che il sottoscritto non è a conoscenza dello stato dei fatti… purtroppo è palesemente il contrario, visto che le pompe e le casse proprio non esistono. Il contesto geomorfologico del quartiere Salciaina è noto a tutti e non può essere imputabile a questa amministrazione: noi abbiamo attivato alcuni interventi mirati alla mitigazione dei fenomeni, oltre alla realizzazione delle opere per la bonifica idraulica nell’intero quartiere per un importo pari a circa 300.000 €. su un progetto complessivo pari a 2,6 milioni. Occorre ricordare che il sistema fognario di Follonica ha bisogno di interventi strutturali su tutta la rete, cominciando dalla separazione della fognatura bianca dalla nera, e sono in corso delle indagini sulla rete fognaria, proprio perché la non corretta gestione degli allacci compromette in maniera gravissima il funzionamento sia della rete che dell’impianto di depurazione. Infine – conclude Cetraro – proprio per risolvere i problemi ed ascoltare davvero i cittadini, stiamo organizzando un ulteriore incontro che si terrà a breve nella sede del comune».

«I follonichesi vogliono vedere i fatti – replica Sandro Marrini -. Tre anni fa mi sono astenuto in consiglio comunale al momento di votare il progetto del Parco Centrale proprio perché avevo delle forti perplessità. Problemi che ho ribadito nel tempo: a non convincere è la riorganizzazione della viabilità. In pratica ai residenti viene tolta la possibilità di parcheggiare l’auto sotto casa: dovranno usare i parcheggi del Parco Centrale e attraversare una strada che diventerà sempre più trafficata, con tutti i problemi che ne derivano. E cosa faranno quando i posti saranno tutti occupati, per esempio in occasione del mercato settimanale e delle grandi manifestazioni all’interno del vecchio ippodromo? Per fortuna l’assessore ammette che ci sono dei “disagi reali”, così li chiama. E non vale solo per il caso di via Massetana, ma anche per quello di Salciaina: Cetraro prova a spiegarci i motivi degli allagamenti limitandosi ad analizzare i problemi. Peccato che (se non fosse stato “distratto” se ne sarebbe accorto) i follonichesi li conoscono già. Dovrebbe invece spiegare ai cittadini perché Salciaina oggi si allaga più che in passato. La verità è una sola: che con la realizzazione della pista ciclabile il problema si è aggravato più che mai e da via delle Collacchie l’acqua piovana scende nelle fogne interne, sovraccariche, invece di essere riassorbita dalla pineta».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.