Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa dell’albero anche a Massa dove i bambini continuano l’opera dei nonni

MASSA MARITTIMA – I bambini di Massa Marittima hanno aggiunto alcune piante al parco alberato dai loro nonni. I bambini delle classi prime della scuola elementare di Massa Marittima hanno partecipato stamani alla Festa dell’Albero 2013, che negli ultimi anni è stata organizzata in modo sempre più ufficiale dal Comune. Accompagnati dai loro insegnanti e da alcuni genitori, l’iniziativa si è svolta presso il Parco di Poggio. Promotore della mattinata l’assessore all’ambiente Giacomo Michelini che ha salutato i bambini prima dell’evento con una visita in classe, accompagnato dal Comandante della Forestale Simone Bocci. «La Festa dell’albero – ha detto l’assessore Michelini – è una delle più antiche cerimonie nate in ambito forestale e rappresenta la celebrazione che meglio dimostra come il rispetto dell’albero affermi il progresso civile e sociale di un popolo».

Spiegando loro il grande valore delle foreste, il comandante Bocci ha ricordato che la prima “Festa dell’Albero” fu celebrata in Italia nel 1898 per iniziativa dell’allora Ministro della Pubblica Istruzione ed ha continuato spiegando ai bambini che di lì a poco avrebbero potuto aiutare con tante piccole pale gli operai dell’Unione di Comuni montana Colline Metallifere ad interrare le piante donate dal Corpo Forestale dello Stato, più precisamente cinque lecci e due cipressi piantati anche in via Zannerini nella zona della Camilletta. Ad accogliere i bambini in Poggio, arrivati in corteo dalla scuola portando la bandiera dell’Italia, c’era anche il parroco della Cattedrale Don Sergio Trespi che ha dato la sua benedizione spiegando che gli alberi sono le prime creature a cui Dio pensò.

«Sono contento – ha detto l’assessore Michelini ai bambini – che possiate tutti provare l’emozione di interrare una piccola pianta che vedrete poi crescere. Del resto – ha continuato l’Assessore – questa festa va a rinnovare una vecchia tradizione: infatti tutti gli alberi del Parco di Poggio, sono stati piantati in questa ricorrenza dai bambini di molti anni fa, probabilmente i nonni di questi ragazzi».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.