Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa dell’albero: quest’anno è dedicata a migranti e nuovi italiani

GROSSETO – Ogni anno, il 20 e 21 novembre, Legambiente pianta giovani alberi e invita cittadini di ogni età e amministrazioni locali a unirsi alle operazioni di piantumazione sia all’interno delle scuole che in aree verdi e degradate delle città. Quest’anno la Festa dell’Albero ha una valenza maggiore perchè dedicata al tema dell’accoglienza, ai diritti dei migranti e alla questione dello ius soli. Saranno tanti, infatti, gli alberi piantati in tutta la Toscana per ricordare i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere un futuro migliore, ma anche per i bambini nati in Italia da genitori stranieri che, per legge, acquisiranno il diritto a richiedere la cittadinanza italiana solo al raggiungimento della maggiore età. A Grosseto l’obiettivo è anche quello di spronare tutte le scuole della provincia di Grosseto a piantumare un albero per far conoscere agli studenti l’importanza di queste splendide sentinelle ambientali. La festa darà la possibilità a tutte le scuole del territorio di ritirare gratuitamente, grazie alla collaborazione con il Vivaio Poggio Cavallino della Castellaccia (Gavorrano), un albero da piantumare nel giardino della scuola. Le richieste potranno essere fatte direttamente al Circolo Festambiente Legambiente (0564.48771) a partire da lunedì 25 novembre.

“Quest’anno vogliamo dedicare l’edizione 2013 della Festa dell’Albero – afferma Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – al tema dell’accoglienza e ai diritti dei migranti, che devono diventare sempre più importanti e codificati anche in Maremma. Chiediamo per questo che venga riconosciuta la cittadinanza onoraria ai figli di cittadini stranieri nati nel nostro territorio. Lo scorso ottobre abbiamo piantumato, nel Parco della Maremma, un albero in ricordo delle vittime di Lampedusa. Vogliamo anche coinvolgere tutte le scuole della provincia nella piantumazione di alberi, ricordando anche la legge 10 del 2013 che obbligherebbe ogni comune a mettere a dimora un albero per ogni nuovo nato. Proprio per questo chiediamo con forza ai comuni del territorio di rispettare questa legge e di darne comunicazione ai cittadini”.

Proprio per far rispettare questa legge, che ancora molti comuni purtroppo non rispettano, e per informare i cittadini, l’associazione del Cigno verde stilerà una vera e propria classifica dei comuni che la applicano e di quelli che non la applicano. E il 26 novembre, nella scuola primaria di Marina di Grosseto, Legambiente farà piantare ai ragazzi alcuni alberi facendo poi laboratori naturalistici per spiegarne l’importanza.

E poi c’è anche il concorso letterario per le scuole “Nessuna radice è straniera” indetto da Legambiente e dedicato al tema dell’integrazione: i ragazzi dai 7 ai 13 anni potranno cimentarsi nella stesura di una lettera all’albero, a partire da un incipit uguale per tutti che li guiderà a riflettere sull’uguaglianza. Il regolamento è su www.legambientescuolaformazione.it/documenti/

Tutti gli appuntamenti dettagliati della Festa dell’Albero su www.legambiente.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.