Tutti a tavola con Daiana, la ricetta: L’intingolo al tartufo foto

a cura di Daiana Cecconi

FOLLONICA – Oggi vi voglio raccontare una ricetta “l’Intingolo”. Per intingolo s’intende qualsiasi preparazione adatta ad accompagnare pasta, carne, pesce, polenta; insomma, un sugo gustoso che serve a dare cremosità ad una pietanza. Questo è un piatto nato nella tradizione contadina, quando non mancavano mai né uova né conserva di pomodoro.

Infatti, le massaie preparavano un sugo di pomodoro molto saporito, nel quale amalgamavano uovo e ogni tanto aggiungevano carne di maiale, tipo pancetta, salsiccia o costine. Però la maggior parte delle volte era solo pomodoro e uovo accompagnato da generose fette di pane. Quando ero piccola la mia nonna mi preparava questo “intingolo” molto spesso, perché ero golosa di uova. Oggi voglio presentarvi la mia versione rivisitata!

L’Intingolo al tartufo

Ingredienti:
ricetta per 4 persone:
4 uova grandi
4 uova di quaglia
2 fogli di pane carasau
400 gr di polpa si pomodoro a pezzettoni
1 grossa cipolla rossa
olio evo qb
sale e pepe qb
scaglie di tartufo nero qb
olio al tartufo qb

Procedimento:
In una casseruola mettere l’olio e la cipolla tritata a dadini piccoli, farla stufare a fuoco lento girandola e poi aggiungere la polpa di pomodoro, salare e pepare, quindi coprire, abbassare la fiamma e far cuocere lentamente per circa 20 minuti.
in una ciotola mettere il pane carasau, diviso a pezzi, in acqua per farlo ammorbidire.
In una placca da forno mettere 4 ciotoline piccole capovolte, ungerle con dell’olio e adagiarvi il pane carasau, mettete tutto in forno caldo, il pane asciugandosi formerà delle piccole ciotoline croccanti.
Nel frattempo in una ciotolina sbattere le 4 uova e le chiare di quelle di quaglia, mentre i piccoli tuorli vanno tenuti da parte.
Quando il sugo di pomodoro sarà ritirato, amalgamatevi le uova sbattute, girare velocemente e spengere.
Mettete le ciotoline croccanti sui piatti, riempitele con l’intingolo di pomodoro e adagiatevi sopra un tuorlo di quaglia ciascuno, qualche scaglia di tartufo, una spolverata di pepe macinato fresco e un filo d’olio al tartufo.
Accompagnare con cipolline borrettane caramellate all’aceto balsamico e sfoglie di topinambur croccanti cotte in forno.
Ovvia giù, tutti alla tavola dei ricordi… Si Mangia!

Per conoscere le ricette e i trucchi di Daiana: daianacecconi.com/

Commenti