Quantcast
Politica

Grosseto Oggi: bene la nuova società In house. Ci interessano i programmi e non i partiti

massimo felicioni

GROSSETO – Grosseto Oggi voterà positivamente, come già anticipato al Presidente della Seconda Commissione Comunale nella seduta del 5 novembre scorso, alla Fusione per Incorporazione Semplificata delle società in House Investia s.r.l., gestioni Cinematografiche s.r.l. , San Lorenzo Servizi s.r.l., nella Grosseto Parcheggi s.r.l. , società quest’ultima incorporante. «Siamo certi – afferma il capogruppo della lista civca Massimo Felicioni -, che sia questa la strada giusta per razionalizzare il sistema dei servizi pubblici del Comune di Grosseto, controllarlo e quindi gestirlo efficientemente nell’interesse del cittadino utente».

«A noi non interessa di che “colore è” chi propone o gestisce l’attività amministrativa – prosegue Felicioni – ma bensì stiamo attenti a comprendere, controllare e quindi sostenere con il nostro consenso, quelle iniziative che possono portare valore aggiunto alla nostra città. Non è un caso che per primi, pur non essendo tesserati nel Pd, siamo corsi a sostenere la figura del “rottamatore” e “riformista” Matteo Renzi alle Primarie; non è per caso che alcuni amici appartenenti al nostro elettorato hanno sostenuto le idee di Luca Sani, altri quelle di Marco Simiani ed altri ancora quelle di coloro che hanno voluto Biliotti al vertice della Segreteria Comunale del Pd. Sicuramente la stessa cosa vale e può valere rispetto alla attività politica, dove essa è condivisa, dei colleghi del Centro Destra o del Movimento 5 Stelle».

«Quando la maggioranza propone iniziative valide come quella di una Società a Responsabilità Limitata al posto dei soliti “carrozzoni”, noi stiamo dalla Loro parte esattamente come continueremo a criticarli costruttivamente là dove continueranno a trascurare il dettaglio di molti altri pezzi importanti del nostro Comune – afferma Felicioni -. La nuova Società dovrà gestire le attività connesse alla erogazione di nostri servizi cittadini come la mobilità, strade ed aree limitrofe, servizi cimiteriali e funerari, energetici, ma potrà, come da noi suggerito sia a Fusini che a Paolini, finalmente interessarsi e, perché no, prendersi in carico la effettiva gestione di attività quali le Mura Medicee, la riorganizzazione dei parcheggi nel centro storico, il centro storico con i suoi piani del colore, l’arredo, il verde, l’illuminazione, le insegne e le vetrine, i vari mercatini, l’innovazione portata dai modelli in atto delle Smart City Europee»

commenta