Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Note (poco) note: la Corale Puccini verso il centenario

a cura di Giovanni Lanzini

GROSSETO – Spesso si dice “aver quasi cent’anni e non sentirli” ma nel caso della Corale Puccini si potrebbe forse meglio dire “aver quasi cent’anni facendolo sentire agli altri” nel senso musicale, ovviamente! La Società Corale “Giacomo Puccini” – più semplicemente “la Corale”, per molti grossetani – è stata fondata nel 1914 e si appresta a festeggiare per il prossimo anno un traguardo storico importante, quale il raggiungimento dei suoi “primi 100 anni” di storia.  E lo fa non tanto “soffiando sulle candeline” come una mera occasione di autocelebrazione, ma sopratutto attraverso il “fare Musica” promuovendo cioè quanto più possibile l’arte dei suoni di qualunque genere; il modo migliore per dare il giusto significato a questo avvenimento.

Certamente ciò che oggi la Corale rappresenta nel tessuto territoriale cittadino – e non solo – non è solo merito di chi attualmente la compone o la guida, ma delle tante generazioni di maestri, coristi, presidenti e organi direttivi, consiglieri e sostenitori succedutisi in questo largo lasso di tempo. Giusto quindi celebrare un glorioso passato, ma anche guardare al tempo stesso diritto avanti con fiducia, progettando il futuro dell’associazione senza mai perdere di vista l’evolversi della società e del mondo che la circonda. Proprio per questo, con il Patrocinio del Comune e della Provincia di Grosseto, già a partire dal mese di novembre 2009 la compagine canora cittadina ha dato l’avvio ad una lunga attività promozionale di cultura musicale che rappresenta per la comunità grossetana e provinciale, fino al 2014, un’ininterrotta Festa della Musica: è nata così la rassegna “CentanniacCanto”. Un progetto che, durante la marcia di avvicinamento al prestigioso traguardo, promuove e ha promosso intorno a se e a questo importante avvenimento la giusta attenzione e l’interesse di quanti amano la Musica, in ogni sua espressione; sia di chi la musica ama farla e di chi, più semplicemente, ama ascoltarla.

E così si sono succeduti concerti corali e strumentali, conferenze, dibattiti, mostre, incontri. A partire dal caratteristico annuale Concerto di Natale in Cattedrale, la “corale” è sempre particolarmente attiva e in prima linea nel volontariato, nell’attenzione alle giovani generazione attraverso il proprio coro giovanile, nella scoperta e valorizzazione dei nuovi talenti, nella coorganizzazione di varie rassegne musicali cittadine durante tutto l’arco dell’anno. E i numeri parlano, se proprio ce ne fosse bisogno, da soli: dal solo mese di novembre 2009 (data di inizio di “CentanniacCanto” all’estate appena trascorsa sono state ben 74 le serate offerte alla cittadinanza ed organizzate esclusivamente dalla Corale o in collaborazione con altre associazioni musicali cittadine.

La lunga “festa della musica” della Puccini poi non è ancora finita. Anzi, è in arrivo il “Gran Finale” che si preannuncia particolarmente nutrito e scoppiettante e prevede (nell’ordine) la Rassegna dei Cori Studenteschi della Provincia di Grosseto (che si terrà presso il Polo Liceale il prossimo 14 febbraio, in occasione della tradizionale Festa di San Valentino e prenderà il nome di “I Love Music”) seguita poi, nel prossimo mese di maggio, dalla Rassegna Internazionale Corale, che prevedrà la partecipazione di compagini canore provenienti da vari Paesi europei con concerti che si terranno in varie parti della provincia ed avrà la serata finale al Teatro Moderno di Grosseto con una spettacolare esibizione di tutti i cori assieme. Nel folto programma “pucciniano” sono previsti anche altri eventi di grande risonanza quali l’esecuzione dei “Carmina Burana” di Carl Orff, concerti per coro solisti e pianoforte e l’organizzazione di un grande concerto finale che preveda la presenza anche di grandi “nomi” di fama internazionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.