Piazze d’Europa non delude le attese e fa il pieno. Coli: «Stiamo già lavorando al 2014» foto

GROSSETO – Anche quest’anno il mercato internazionale di Piazze d’ Europa, alla sua VI edizione, si è concluso con un successo senza precedenti. Le decine di migliaia di persone che hanno scelto Grosseto come meta per degustare e curiosare tra le 150 bancarelle di prodotti tipici provenienti da tutta Europa e dal mondo, hanno confermato l’ampia portata che questo evento ha sul territorio. Numerosi i turisti, provenienti anche da Viterbo, Livorno, Siena, Arezzo e Pisa, coinvolti da colori e profumi nella piena tranquillità all’insegna dello shopping con la propria famiglia e la degustazione della ristorazione nazionale ed internazionale.

Le parole del nuovo direttore Ascom Confcommercio, Paolo Coli (nella foto in basso), sono piene di soddisfazione per la riuscita della manifestazione senza incidenti di alcun tipo, nonostante l’enorme concentrazione di persone nell’area. «Le famiglie – spiega il direttore – hanno potuto trascorrere tre giorni divertenti in un ambiente sereno. Per questo, ringraziamo vivamente per l’ottima collaborazione le Forze dell’Ordine, la Polizia Municipale e l’Asl; i quali operatori hanno effettuato i dovuti controlli, senza rilevare nessun tipo di problema, dando merito alla nostra organizzazione».

L’animazione itinerante della scuola di circo Mantica, con i suoi giocolieri, trampolieri e trucca bimbi, ha ravvivato le vie del centro storico e siamo stati appagati nel condividere con la maggior parte degli operatori commerciali l’ottimo afflusso nel cuore della città. «A breve inizieremo a lavorare sul nuovo calendario 2014. Si preannunciano il prossimo anno, due tappe ricche di sorprese Follonica e Grosseto – spiegano dai vertici Ascom -. Abbiamo già fatto richiesta di spostare la data di Grosseto per non andare a sovrapporsi con altri eventi importanti del nostro territorio come “Gustatus” ad Orbetello. Non tutto dipende da noi ma condividendo anche con le altre realtà della nostra provincia riusciremo a coordinare gli eventi».

Commenti