Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La sfida dei delegati finisce 104 a 100 per la Pinzuti. Ma i ricorsi vanno al regionale. Tutti i dati foto

di Daniele Reali

GROSSETO – Barbara Pinzuti ha ottenuto la maggioranza dei voti e avrà la maggioranza anche dei delegati. La commissione provinciale promuove la regolarità del congresso e di fatto ratifica la vittoria della Pinzuti su Marco Simiani. Una vittoria sul filo di lana, ma sopratutto una vittoria che rimane appesa a quelle che saranno le ulteriori decisioni che dovrà prendere la commissione regionale.

Se a Grosseto infatti la commissione ha validato tutti i risultati dei congressi organizzati nei 60 circoli sparsi su tutto il territorio della provincia, sarà la commissione regionale che dovrà ulteriormente vagliare i ricorsi che arriveranno sul tavolo di Firenze già nella giornata di domani.

Il lavoro della commissione provinciale è andato avanti fino a tarda notte nella giornata di ieri e si è concluso di fatto con la bocciatura di tutti i ricorsi che erano stati presentati. Da Castel del Piano, considerato valido, agli altri casi sollevati da una o dall’altra parte in corsa, come Giglio, Manciano, Valpiana, Pace e Barbanella, la commissione si è espressa nella direzione di convalidare i risultati acquisiti con la chiusura delle urne.

In un solo caso è stato accettato il ricorso e il caso riguarda il circolo di Gorarella dove è stato giudicato incandidabile il segretario in pectore eletto dagli iscritti. In quel circolo dunque dovrebbe essere segretaria Rita Bernardini e non Emiliano Coppetta. Coppetta si sarebbe iscritto al partito dopo il termine previsto dal regolamento. Ci sarà da capire bene gli effetti dell’accoglimento di questo ricorso rispetto anche alla lista collegata con Coppetta.

Per il resto rimane tutto nell’incertezza, almeno per qualche altra ora. Sul tavolo regionale, secondo le indiscrezioni dell’ultim’ora, arriveranno infatti almeno due ricorsi: quelli sul circolo Pace e sul circolo Barbanella. In entrambi i casi viene contestata la percentuale di votanti fuori sede cioè persone che si sono iscritte e hanno votato in quel circolo, ma che erano residenti in una zona diversa rispetto all’ambito territoriale del circolo stesso.

Tornando ai numeri, che poi troverete dettagliati nel documento allegato, questi sono i principali dati diffusi dalla commissione e ritenuti per questo i primi dati ufficiali del congresso 2013. Votanti: 3543, Bianche/nulle: 124 Voti Validi: 3419; Liste Barbara Pinzuti: 1740 voti, 101 delegati eletti; Liste Marco Simiani: 1679 voti, 99 delegati eletti.

Dopo riequilibrio proporzionale l’assemblea provinciale componente elettiva risulta così determinata: Liste Barbara Pinzuti: 104 delegati eletti; Liste Marco Simiani: 100 delegati eletti compreso Maeco Simiani. Con questi dati come si intuisce è Barbara Pinzuti il candidato collegato alla maggioranza assoluta di delegati eletti nell’assemblea territoriale.

«La nostra organizzazione  – dice Alessandro Militello, presidente della commissione – si basa tutta sul volontariato, è solo grazie a loro che è stato possibile organizzare in pochissimi giorni 62 congressi in un territorio come il nostro. A loro va tutto il ringraziamento della commissione. Sono orgoglioso di militare nell’unico partito dove la partecipazione e la consultazione degli iscritti e dei nostri elettori è lo strumento per scegliere i gruppi dirigenti dal singolo circolo fino al segretario nazionale».

Ecco tutti i dati circolo per circolo, con i voti e i delegati assegnati: LINK.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.