Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla Repubblica Ceca alle Colline Metallifere: il Geoparco si apre all’Europa

Più informazioni su

GAVORRANO – Arriva domani a Grosseto, per visitare il geoparco delle Colline Metallifere, il parco della Maremma e l’unione dei comuni del comprensorio minerario, una delegazione “Leader” della Repubblica Ceca composta da 40 elementi tra amministratori, funzionari e imprenditori.

Gli ospiti sono attesi alle 10 di mercoledì 30 ottobre alla porta del Parco di Gavorrano, dove ci sarà a riceverli il direttore del geoparco Alessandra Casini. Perché questa visita ce lo spiega proprio la Casini. “Noi abbiamo beneficiato di contributi Leader per alcuni progetti culturali sia durante il Leader Plus, sia nel periodo di programmazione 2007-2013. E anche oggi usiamo – attraverso il Gal Far Maremma – i fondi Leader per diversi progetti, che ci permettono sul territorio il recupero di strutture funzionali al geoparco. Ai fondi Leader hanno accesso diversi paesi europei tra cui la Repubblica Ceca, che in questi giorni ci fa visita appunto per comprendere meglio il modello”.

La delegazione è interessata anche alle produzioni locali e allo sviluppo turistico del comprensorio e in occasione della due giorni in Maremma, farà visita anche al Parco Regionale della Maremma, itinerario Foce dell’Ombrone, al Comune di Massa Marittima, alla sede dell’Unione dei Comuni, alla Strada del Vino Monteregio di Massa Marittima e a Saba Farm, un’azienda agricola che produce formaggi e che appartiene a un progetto finanziato nell’ambito del Leader.

In calendario anche incontri istituzionali con alcuni sindaci dei comuni del comprensorio nord e con alcuni rappresentanti della Società della Salute. La visita ha anche lo scopo di prendere contatti e stabilire relazioni per futuri progetti di cooperazione, soprattutto in vista del nuovo periodo di programmazione comunitaria 2014-2020. “Per noi – ha detto il presidente del geoparco Luca Agresti – è un’occasione di cui andare orgogliosi, il fatto che siamo stati scelti come modello di progetti interessanti, con investimenti ritenuti positivi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.