Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Congresso Pd, i commenti a caldo e la festa in via Svizzera. «Ora a lavoro per il territorio» – FOTO foto

Più informazioni su

di Daniele Reali

GROSSETO – È Barbara Pinzuti a festeggiare insieme a Saimo Biliotti alla fine di una lunga giornata che ha chiuso la maratona dei congressi di circolo in provincia di Grosseto. Lei, la Pinzuti alla fine l’ha spuntata per alcune decine di voti, Biliotti invece ha ottenuto una affermazione più netta in città e nelle frazioni e da ieri sera è il nuovo segretario dell’unione comunale di Grosseto.

È da poco passata la mezzanotte quando entrambi arrivano in via Svizzera, la sede della federazione provinciale del Pd. Pochi minuti per controllare gli ultimi numeri e poi Pinzuti, Biliotti e alcuni loro compagni di viaggio, tra cui il neo segretario del circolo Pace Andrea Garosi, festeggiano la conquista del congresso.

Un congresso che certo lascia aperte alcune ferite anche se il tono della Pinzuti è distensivo e le prime dichiarazioni della neo segretaria, appena riconfermata, sono di “pacificazione”, una parola che ultimamente va molto di moda.

«Sono contenta di questo risultato, è stato un bel congresso, un grande impegno per il partito perché si è votato alla fine in 60 circoli. Un risultato importante è stato raggiunto anche con la partecipazione perché sono state più di 3.400 gli iscritti che hanno votato. Abbiamo rinnovato i gurppi dirigenti e abbiamo eletto molti nuovi segretari e tanti di loro sono giovani».

Per quanto riguarda il futuro e l’impegno che adesso dovrà essere messo in campo dalla Pinzuti, la neo segretariaha le idee chiare: «Ora siamo pronti per nuove sfide e da subito ci metteremo a lavoro per il bene del territorio».

E dopo le polemiche e le tensioni che si sono vissute fino all’ultimo minuto la Pinzuti, guardando al futuro del Pd, getta acqua sul fuoco. «Una volta finito il congresso, non c’è chi ha perso e chi ha vinto, ma c’è un solo partito». Basteranno queste parole per raffreddare il clima infuocato? Non è dato saperlo almeno in queste ore e si attende intanto l’iniziativa dei sostenitori di Marco Simiani in merito a eventuali ricorsi che anche ieri sera a pochi minuti dalla fine delle operazioni di voto nel circolo di Montenero Montegiovi erano state annunciate per la giornata di oggi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.